Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Lucchese, Gorgone: "Pescara forte, in nove giorni ci giochiamo tutto"TUTTO mercato WEB
© foto di claudia.marrone
venerdì 23 febbraio 2024, 17:30Girone B
di Marco Pieracci
per Tuttoc.com

Lucchese, Gorgone: "Pescara forte, in nove giorni ci giochiamo tutto"

Giorgio Gorgone, tecnico della Lucchese, ha parlato in sala stampa alla vigilia della gara di domani contro il Pescara: "Benassai si è ripreso dalla febbre della scorsa settimana - riporta gazzettalucchese.it - ed è stato convocato. Yeboah non sta bene fisicamente e non sarà della partita. Tiritiello invece è squalificato. In settimana, Fedato si è allenato parzialmente con il gruppo, fermandosi però nuovamente per un piccolo fastidio. Contro i bianconeri ho visto una buona gara, ma abbiamo raccolto poco. Meritavamo di vincere ma non è accaduto".  Nonostante il Pescara non stia passando un buon momento, i biancazzurri rimangono comunque un avversario temibile. Zeman? Non lo conosco personalmente, ma umanamente sono contento che l'operazione sia andata bene. La salute prima di tutto. Rispetto al suo predecessore, penso che darà maggiore equilibrio al Pescara. Conosco le qualità individuali dei nostri avversari, ma bisogna pensare a noi stessi.

I ragazzi sono consapevoli che in nove giorni ci giochiamo tutto. Abbiamo collezionato tante buone prestazioni ma abbiamo raccolto poco. Potevamo stare tranquillamente in altre posizioni di classifica. D'ora in avanti conta solo il risultato. Voglio vedere una squadra che gioca con il sangue. Penseremo prima alla trasferta dell'Adriatico e poi al Padova. Sabbione? Non mi hanno sorpreso le sue ultime prestazioni. É un ragazzo che rimane sempre in partita e che nelle situazioni di difficoltà non bada all'estetica. Lui incarna un po' l'atteggiamento che voglio dai miei calciatori: rimanere in partita dal primo all'ultimo minuto".