Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone A
Top & Flop di Legnago-FiorenzuolaTUTTO mercato WEB
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
lunedì 19 febbraio 2024, 23:10Girone A
di Valentino Bonetti
per Tuttoc.com

Top & Flop di Legnago-Fiorenzuola

Finisce 2-1 la sfida tra Legnago e Fiorenzuola valevole per la 27^ giornata del Girone A e giocata alle ore 20,45 allo stadio “Mario Sandrini”. Si interrompe la striscia positiva del Fiorenzuola, fermo al terzultimo posto con 26 punti. Vola il Legnago (quarta vittoria consecutiva), ora in settima posizione con 40 punti.

Padroni di casa con Noce e Zanetti al posto degli squalificati Martic e Boci. Torna titolare anche Van Ransbeeck, mentre in attacco Giani è preferito a Svidercoschi. Ospiti con la formazione prevista alla vigilia, con Luca Mora, pienamente recuperato, preferito a Nelli in mediana. Sempre a centrocampo c'è da segnalare anche il rientro di Di Gesù.

Fiorenzuola subito pericolo con Morello, ma Fortin è bravo a mettere in corner, dal quale però scaturisce il gol di D'Amico. Schema a favorire la conclusione del numero 30, che mette in rete con il piattone dopo lo splendido velo di Mora. Il Legnago replica immediatamente con Giani, ma stavolta è Sorzi a salvare in calcio d'angolo. Al 12' viene annullata la rete dell'1-1 a Rocco per posizione di fuorigioco di Muteba. Al 39' il Legnago perviene al pareggio: assist perfetto di Van Ransbeeck su calcio di punizione da sinistra e stacco vincente di Giani, a segno anche all'andata. Al 46' Diaby commette fallo su Ceravolo all'altezza del centrocampo e prende il secondo giallo (il primo lo aveva preso al 35'). Il Legnago resta così in dieci uomini con tutta la ripresa da giocare. Ad inizio secondo tempo Franzolini prende il posto di Muteba nel Legnago ed i padroni di casa passano a giocare con il 3-3-2-1 con il neo entrato, che di ruolo è centrocampista, unica punta, supportato dalla coppia Rocco-Giani. Al 76' Svidercoschi, entrato al 64' per Giani, si conquista un calcio di rigore dopo bella azione personale, il fallo decisivo lo commette Bondioli. Lo stesso attaccante si presenta dagli undici metri e spiazza Sorzi per il vantaggio del Legnago. Il Fiorenzuola ci prova ancora prima del triplice fischio finale ma non impensierisce più di tanto un attento Fortin.

Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Giani-Svidercoschi (Legnago Salus): il primo firma il gol del pareggio con un imperioso stacco di testa ed è sempre molto presente nelle azioni d'attacco della sua squadra. Esce, un po' acciaccato, poco dopo l'ora di gioco, ma la sua prestazione è comunque di spessore, mentre il secondo decide il match conquistando e trasformando il rigore che vale 3 punti d'oro in chiave playoff. STAFFETTA VINCENTE

Luca Mora (Fiorenzuola): lotta come sempre in mediana ed è efficace nel velo che libera D'Amico al tiro per il vantaggio rossonero. Rimedia un giallo al 53' che lo terrà fuori nella sfida casalinga contro la Virtus Verona. PREZIOSO

FLOP:

Nessuno nel Legnago: quarta vittoria consecutiva per la squadra di Donati, oggi squalificato, che raggiunge la fatidica quota 40 e da qui alla fine del campionato può pensare in grande. Grande vittoria oggi, contro un avversario in condizione ed in superiorità numerica per tutta la ripresa. STRAORDINARI

Il secondo tempo del Fiorenzuola: la superiorità numerica manda in confusione la squadra di Tabbiani, che nella ripresa fatica più del solito a costruire le consuete trame di gioco concedendo, al contrario, campo agli avversari ed è un peccato perché l'avvio di gara era stato molto promettente. Una battuta d'arresto dopo sei risultati utili consecutivi ci può stare, per di più contro un avversario in forma come il Legnago di Donati. SERATA STORTA