Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / spezia / Serie A
Spezia-Napoli 0-3, le pagelle: Politano come Alberto Tomba, Manaj non trova la portaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 23 maggio 2022, 06:05Serie A
di Niccolò Pasta

Spezia-Napoli 0-3, le pagelle: Politano come Alberto Tomba, Manaj non trova la porta

Risultato finale: Spezia-Napoli 0-3

SPEZIA (a cura di Niccolò Pasta)

Provedel 6 - Punito per tre volte nei primi quarantacinque minuti, non può fare molto sulle reti subite. Dal 62’ Zovko 6 - L’esordio in A per il giovane terzo portiere, una delle figure più positive nello spogliatoio ligure. Una mezz’oretta senza pericoli.

Amian 5,5 - Dalla sua zona gravita Elmas, che lo mette in grande apprensione. Si trova spesso a dover gestire due uomini, con le discese di Ghoulam, e fa tanta fatica a chiudere le scorribande dei napoletani.

Erlic 5,5 - Nella sua ultima in maglia bianca, viene travolto dagli attaccanti dei napoletani. Nel secondo e nel terzo gol della squadra di Spalletti non è posizionato perfettamente ma nella ripresa fa buona guardia su Petagna e sul subentrante Osimhen. Dall’80’ Bertola sv

Nikolaou 5 - Come Erlic, fatica contro la fisicità di Petagna e contro il fraseggio dei trequartisti partenopei. Gara di apnea, specie quando Zielinski si inserisce.

Ferrer 5,5 - Fatica a contenere Politano, che è in gran giornata. Dalla sua zona nascono due dei tre gol.

Maggiore 5,5 - Il centrocampo del Napoli va al doppio e il capitano dei liguri non riesce a gestire il ritmo della squadra di Spalletti, anche se nella ripresa prova a mettere ordine alle idee dei liguri. Dal 72’ Nguiamba sv

Kiwior 5,5 - Fa tanta fatica sulla dinamicità del Napoli, come dimostra dopo pochi minuti, non riuscendo a stare dietro a Politano che apre le marcature. Cresce con l’andare della gara, con una ripresa di grande quantità, complici i ritmi abbassatisi sensibilmente.

Antiste 5 - Non perfetto nel rinvio che porta al gol di Zielinski, fatica a creare pericoli davanti, con scelte non sempre lucide in campo aperto. Dal 62’ Kovalenko 6 - Cerca il gol della bandiera nel finale.

Agudelo 5,5 - Si muove molto ma non riesce ad incidere sulla trequarti. Un paio di buone palle in profondità, tra cui l’assist per il gol annullato a Manaj nel primo tempo. Ma non trova continuità. Dal 72’ Salcedo 6 - Prova a pungere nella mezz’ora a disposizione.

Verde 6 - Il più attivo delle Aquile, prova a mettersi in proprio e a far male alla difesa dei partenopei. Un paio di conclusioni da fuori e qualche buon dialogo con Manaj, con una ripresa di livello più alto.

Manaj 5,5 - Si danna contro Koulibaly e Juan Jesus, alla caccia del pallone da spingere in rete. Sigla un bel gol di testa ma parte in fuorigioco, aggredisce tutti i portatori di palla del Napoli e cerca di dare peso all’attacco, seppure spesso sia molto isolato. Ha diverse occasioni nella ripresa, ma la mira oggi non è precisa.

Thiago Motta 5,5 - Voleva salutare la stagione in maniera diversa, ma paga un primo tempo in cui è successo di tutto e che ha influito anche nella seconda parte di prima frazione. In attesa di capire il suo futuro, saluta un Picco che lo ha già eretto a paladino.

NAPOLI (a cura di Paolo Lora Lamia)

Meret 6 - Nel primo tempo è reattivo in un paio di circostanze, ovvero la punizione di Verde e il tentativo ravvicinato di Erlic sugli sviluppi di un angolo. Meno impegnato dopo l'intervallo. Dall'80' Marfella sv.

Zanoli 6 - Premiato con la titolarità dal primo minuto, garantisce buona spinta sulla corsia di destra e anche un buon lavoro difensivo.

Koulibaly 7 - Troneggia in area come al solito, dando il meglio di sé con tante ottime chiusure soprattutto nel momento in cui lo Spezia aumenta la sua spinta offensiva.

Juan Jesus 6 - Primo tempo nel complesso sufficiente, con però qualche errore di troppo negli ultimi minuti. Più costante nel corso della ripresa.

Ghoulam 6 - Capitano per l'occasione, non fa mancare la sua qualità sulla sinistra e si fa vedere in più occasioni negli ultimi metri.

Demme 7 - Fa ampiamente il suo dovere nella zona nevralgica del campo, proponendosi anche in avanti come quando segna lo 0-3 su assist di Petagna. Dall'80' Anguissa sv.

Lobotka 6,5 - Solito metronomo della mediana azzurra, pronto a dare sostanza in mezzo al campo ma anche a far girare la squadra.

Politano 7 - Parte da destra per poi accentrarsi e fare male ai liguri. Proprio con un movimento del genere, firma il vantaggio con un gran tiro di sinistro. Dal 67' Insigne 6 - Ultima gara in azzurro, in cui non ha grosse occasioni per mettersi in mostra e lasciare con un gol.

Zielinski 7 - Illumina la manovra offensiva azzurra, portando nel primo tempo il punteggio sullo 0-2 grazie ad una conclusione in area su corta respinta della difesa ligure. Dal 67' Mertens 6 - Si fa notare più in fase di rifinitura che di conclusione della manovra, nei minuti finali del match.

Elmas 6 - Tiene spesso in apprensione la retroguardia dello Spezia, andando vicino al gol in un paio di circostanze. Risulta comunque il meno impattante tra i giocatori offensivi in maglia azzurra.

Petagna 6,5 - Funge da riferimento offensivo, tenendo palla per far salire la squadre e servendo con puntualità i compagni. Suo l'assist per lo 0-3 di Demme. Dal 67' Osimhen 6 - cerca di contribuire alla goleada, sfiorando un paio di volte il gol.

Luciano Spalletti 6,5 - Partita messa in ghiaccio già nel primo tempo. Vittoria che consente di chiudere al meglio il campionato, positivo per il terzo posto finale ma anche con un filo di rimpianto.