HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Milan punta su Pioli: la scelta vi convince?
  Si, è l'allenatore giusto
  No, era meglio confermare Giampaolo
  No, serviva un altro allenatore

La Giovane Italia
Sudamerica

Le pagelle del Brasile - La Copa di Everton. G. Jesus, gioie e dolori

Risultato finale: Brasile-Perù 3-1
08.07.2019 00:06 di Antonino Sergi   articolo letto 11771 volte
Le pagelle del Brasile - La Copa di Everton. G. Jesus, gioie e dolori

Alisson 6 - Proprio in finale finisce la sua imbattibilità, chiude la sua competizione con il solo gol di Guerrero subito. Chiude la porta del Brasile, quasi imbattibile come sempre.

Dani Alves 6,5 - Alza al cielo la Copa America da capitano, fascia assegnata alla vigilia del torneo e con la personalità dei grandi campioni. Buona la sua prestazione lungo la corsia di destra, ottima l'intesa con Gabriel Jesus.

Marquinhos 6 - Il primo possesso è affidato al centrale del PSG, non balla in fase di non possesso. Discreta prestazione, quando c'è da raddoppiare su Guerrero non si tira di certo indietro.

Thiago Silva 6 - Mezzo voto in meno per il colpo di mano, non volontario, che regala il calcio di rigore al Perù. Per il resto quasi impeccabile, lavora benissimo in anticipo su Paolo Guerrero.

Alex Sandro 6,5 - Nelle gerarchie di Tite era partito dietro a Filipe Luis, si è preso il posto da titolare con ottime prestazioni. Si conferma anche nella partita decisiva, spinge e non poco lungo la corsia mancina.

Arthur 7 - Il pallone è in cassaforte quando passa tra i piedi del mediano del Barcellona, centrocampista totale sia in fase di possesso che di battaglia. Sul finire di primo tempo imbecca la giocata giusta per servire l'assist a Gabriel Jesus.

Casemiro 6,5 - Fisicità e generosità al servizio della Seleçao, convince e gioca con la personalità del centrocampista navigato. Non troppo appariscente ma utilissimo nell'economia del gioco di Tite.

Gabriel Jesus 5,5 - Era la sua partita, la sua finale. Dimostra tutte le sue doti per un'ora di gioca, si prende la scena in occasione della prima rete e si mette in proprio nella seconda. Paga l'ingenuità, la prima espulsione della sua carriera rendendo più complicato il cammino verso la Copa del Brasile.

Coutinho 6,5 - Ha qualità tecniche fuori dal comune, lo dimostra anche in questa finale. Prova a lasciare il segno, non ci riesce sfiorando più volte i pali della porta di Gallese. I suoi strappi creano sempre problemi alla retroguardia del Perù. (Dal 77' Eder Militao sv).

Everton 7,5 - In un Brasile orfano di Neymar si prende la palma di migliore della Copa questo esterno velocissimo del Gremio, parte da sorpresa e termina da certezza. Imprendibile quando parte in dribbling, spacca in due la difesa del Perù. Sblocca il punteggio e conclude guadagnandosi il calcio di rigore del tris della Seleçao. (Dal 90' Allan sv).

Firmino 5 - Nella partita più importante della Copa fallisce l'appuntamento per prendersi la scena, ha più volte l'occasione per lasciare il segno ma sbaglia la scelta. Stremato dopo la stagione infinita con il Liverpool. (Dal 75' Richarlison 6,5 - Entra subito bene in partita tenendo alto il Brasile, si incarica della battuta del calcio di rigore chiudendo i conti).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Sudamerica

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 13 ottobre JUVENTUS, IL MANCHESTER UNITED SU MANDZUKIC. BRESCIA, TUTTI PAZZI PER TONALI. ROMA, PASTORE: “SOGNO DI TORNARE ALL’ATLETICO TALLARES”. E L’AGENTE DI JORGINHO APRE AL RITORNO IN ITALIA - Il futuro di Mario Mandzukic con molta probabilità parlerà inglese. Secondo le ultime indiscrezioni...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510