Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / turris / Primo piano
La Turris accoglie Flammia ed un nuovo main sponsor. Colantonio fa sognare: “Contatti con partner europei. Se vanno in porto, altro che alzare l’asticella. Ma serve un Liguori da serie B…”
sabato 2 luglio 2022, 19:38Primo piano
di Vincenzo Piergallino
per Tuttoturris.com

La Turris accoglie Flammia ed un nuovo main sponsor. Colantonio fa sognare: “Contatti con partner europei....

Mattinata intensa in casa Turris, con i corallini che il nuovo direttore generale Daniele Flammia. L'ex ad del Potenza affiancherà le figure dirigenziali già in organigramma lavorando in particolare sinergia con il direttore generale dell’area tecnica, Rosario Primicile. 

Contestualmente, la società biancorossa, nelle persone del presidente Colantonio e del vice Di Franco, ha presentato anche un nuovo main sponsor della Turris 2022-23: si tratta del gruppo “La Tirrenica”, rappresentato dall’amministratore Antonio Stompanato, che si colloca tra le maggiori realtà italiane nella grande distribuzione di prodotti ittici, surgelati e congelati nonché nel settore Horeca. “La Tirrenica” farà parte dei marchi che compariranno sulle divise ufficiali da gioco della nuova stagione, non ancora svelate ed oggetto di futura presentazione.

"Un’altra azienda importante si è unita al marchio Turris – ha affermato il Presidente Colantonio in conferenza –. La Tirrenica, così come altre aziende, qualche mese fa aveva mostrato l'intenzione di entrare nel mondo del calcio e di rilevare in toto la Turris. Avevano contattato varie realtà e tra queste c’era anche la nostra, Tuttavia, quando la discussione è arrivata alle strutture c’è stata una battuta d’arresto. Oggi questo club non ha uno stadio in gestione, ci sono continue proroghe e siamo già fortunati a poter fare la Serie C qui. Per chi arriva con ambizioni e voglia di fare qualcosa in più, di fronte alla situazione relativa alle strutture, ha desistito e l’interesse è calato. A volte però accadono cose speciali, scocca la scintilla. Infatti, Antonio Stompanato mi ha detto che crede nel mio progetto e pochi giorni ho rappresentato l’urgenza di accelerare sulla questione strutture perchè chi vuole entrare in questo club ha forti ambizioni.

I nostri nuovi partner dunque hanno deciso di entrare comunque nel progetto Turris, ma con la prospettiva di avere poi un campo che ci possa far fare una categoria superiore e crescere calcisticamente. La cosa importante da dire è che sia il gruppo La Tirrenica che il gruppo capeggiato dal nostro nuovo vicepresidente avevano intenzione di rilevare l’intero pacchetto Turris, per me è motivo d’orgoglio presentare un main sponsor che ha voglia di fare cose importanti a Torre del Greco assieme a me e a Giacomo Di Franco”. 

Colantonio ha aggiunto:Non siamo più soli, ma abbiamo bisogno anche delle istituzioni, ci diano una mano e convincano chi non è della città ad investire sulla squadra. Il calcio ci insegna che da soli non si va da nessuna parte, per fare delle cose importanti ci vogliono tante figure. Non lascerò mai la Turris nelle mani di persone che non possono portare avanti il progetto, al limite lo interrompo ma non lo darò mai a lestofanti e furfanti”.

Il numero uno della Turris ha lasciato intendere che da qui a breve potrebbero esserci altri innesti in società: “Ci sono trattative in corso delle quali però non voglio parlare perchè stiamo facendo un percorso assieme, parliamo di sponsor a livello europeo. Se la Turris riuscirà a fare questo tipo di connubio, allora dovrà esserci un’altra conferenza stampa per annunciare altre cose molto importanti, che ad oggi non mi va di dire perchè non sono ancora fatte. Qualora dovesse arrivare la fumata bianca, più che alzare l’asticella credo che l’asticella dovremo proprio toglierla!“.