Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Zingonia
Atalanta-Milan, che sfida al cardiopalma. Emozioni fino alla fine e vince la tatticaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 11 dicembre 2023, 05:30Zingonia
di Redazione TuttoAtalanta.com
per Tuttoatalanta.com

Atalanta-Milan, che sfida al cardiopalma. Emozioni fino alla fine e vince la tattica

Dall'esultanza di Muriel alla frustrazione del Milan: il match che ha cambiato le prospettive

L'incontro tra Atalanta e Milan a Bergamo è stato un vero e proprio teatro di emozioni, svolte tattiche e momenti decisivi che hanno influenzato non solo il risultato del match, ma anche l'analisi tattica e strategica di entrambe le squadre. La partita tra Atalanta e Milan si rivela un esempio lampante di come il calcio sia un mix di strategia, talento e momenti imprevedibili. Il Milan ora deve riflettere sulla propria identità di gioco e trovare un equilibrio tra l'aspetto tecnico e quello strategico, mentre l'Atalanta conferma la propria posizione come una delle squadre più dinamiche e imprevedibili del campionato.

PRAGMATISMO VS BEL GIOCO
Il Milan, vincitore nelle ultime due partite, ha adottato un approccio pragmatico, privilegiando il risultato a discapito del bel gioco. Questa scelta, apparentemente logica vista l'emergenza di infortuni e squalifiche, si è mostrata efficace fino a un certo punto. A Bergamo, però, Pioli ha tentato di ritrovare un calcio più estetico, ma si è scontrato con l'aggressività quasi feroce dell'Atalanta.

LOOKMAN: LA MINACCIA CONTINUA
Lookman, elemento chiave dell'Atalanta, ha sfruttato la fluidità strategica del Milan per creare continue difficoltà alla loro difesa. La sua velocità e aggressività hanno messo a dura prova la linea difensiva rossonera, specialmente nei minuti iniziali.

GASPERINI E LA SUA GESTIONE
Gian Piero Gasperini ha saputo trasformare la rabbia e il senso di ingiustizia del primo tempo in energia positiva. L'intuizione di spostare De Ketelaere sulla fascia sinistra si è rivelata una mossa vincente, con il belga che ha offerto una prestazione notevolmente migliorata nella seconda metà.

IL MILAN E LA SUA RISALITA
Dopo essere andato sotto nel punteggio, il Milan di Pioli ha cercato di riorganizzarsi, passando a un 4-2-3-1 più concreto e mirato. Nonostante il tentativo di riequilibrare il match, la squadra ha dovuto affrontare l'espulsione di Calabria e l'incisiva magia di Muriel.

IL COLPO DI TACCO DECISIVO
Il gol di Muriel, un capolavoro tecnico, ha suggellato la partita, confermando che, nonostante la necessità di una strategia equilibrata, il talento individuale non deve mai essere soffocato.