Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / atalanta / Serie A
Fiorentina, Gollini verso l'addio a gennaio: contatto tra il club e l'entourage, decisione presaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
lunedì 5 dicembre 2022, 23:08Serie A
di Lorenzo Di Benedetto

Fiorentina, Gollini verso l'addio a gennaio: contatto tra il club e l'entourage, decisione presa

La seconda avventura di Pierluigi Gollini alla Fiorentina è destinata a terminare già a gennaio. Secondo quanto riportato da da Firenzeviola.it, negli scorsi giorni ci sono stati nuovi contatti tra la dirigenza viola e l'entourage del portiere in prestito dall'Atalanta: tutte le parti concordano che, visto lo scenario, l'addio sia la soluzione migliore. Se il club già ne sembrava convinto da qualche tempo, anche per Gollini ora è lo stesso.

Troppo poco lo spazio ottenuto dal portiere classe '95, arrivato in estate con l'ambizione di diventare il nuovo numero uno e relegato ad esserlo solo nel girone di Conference League, di fatto, e con esiti negativi (gli errori con il Basaksehir parlano chiaro). Otto presenze, solo tre in Serie A: l'ultima di campionato, il clean sheet col Napoli, risale addirittura ad agosto. La scintilla con Italiano non è mai scoccata davvero: l'allenatore ha scelto Terracciano di nuovo come suo titolare in tempi brevi, Gollini non ha colto il guanto di sfida come il tecnico forse si aspettava, eclissandosi.

Adesso i suoi agenti lavorano già alla ricerca di una nuova sistemazione, che possa essere questa una tra Monza, Bologna (dove però rischierebbe di dover fare i conti con situazioni simili a Firenze, seppure in scala minore) o magari all'estero, visto il curriculum internazionale. La Fiorentina non pare poter avere sconti rispetto alla cifra per l'onere del prestito (poco meno di 1 milione), mentre sul riscatto essendo una semplice opzione, nessun problema. Si ripeterà, di fatto, quanto avvenuto due inverni fa con Cutrone, tornato al Wolverhampton dopo una prima parte di stagione da riserva.

Leggi anche: TMW - Fiorentina, riflessioni su Gollini: potrebbe salutare a gennaio e rientrare all'Atalanta