Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / bari / Prossimo Avversario
Javorcic per il Bari è un tabù. Il curioso dato sull'allenatore del VeneziaTUTTOmercatoWEB.com
venerdì 7 ottobre 2022, 07:00Prossimo Avversario
di Alessio Dentamaro
per Tuttobari.com

Javorcic per il Bari è un tabù. Il curioso dato sull'allenatore del Venezia

Il Bari si appresta ad affrontare l'affascinante sfida contro il Venezia nell'ottava giornata del campionato cadetto che si disputerà domani alle 14. In questa stagione la squadra veneta è stata affidata al tecnico croato Ivan Javorcic autore della storica promozione in B dell'anno scorso con il Sudtirol.

Otto sono i punti finora raccolti dal Venezia in campionato. Pochi se parliamo di una squadra appena retrocessa dalla A. Tuttavia le statistiche parlano di un Javorcic ancora imbattuto e addirittura vincente negli unici due precedenti contro i biancorossi.

La prima vittoria dell'allenatore croato si materializzò nella stagione 2014/15 quando il suo Brescia in casa, ebbe la meglio sul Bari di Davide Nicola per 2-1. Per ironia della sorte alle rondinelle segnarono due calciatori che si sarebbero poi legati al Bari: Sodinha e l'attuale capitano biancorosso Di Cesare. Il gol della bandiera barese fu invece segnato da Ciccio Caputo, oggi attaccante della Sampdoria in serie A.

Il secondo incrocio di Javorcic contro il Bari è molto più recente. Ci riferiamo alla prima partita di Supercoppa di Serie C vinta per 1-2 dal Sudtirol. Il Bari riuscì a passare in vantaggio con un tiro dalla distanza di Andrea D'Errico. Nel secondo tempo il Sudtirol prima trovò il pareggio con De Col, per poi vincere con la rete segnata da Daniele Casiraghi.