Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Il campionato fin qui di... Aramu
giovedì 28 dicembre 2023, 17:15In Primo Piano
di Alessio Bonavoglia
per Tuttobari.com

Il campionato fin qui di... Aramu

Arrivato come il fiore all'occhiello del calciomercato 2023/24, Mattia Aramu è sicuramente tra le delusioni più grandi di questa prima parte di stagione del Bari. L'ultimo giorno di mercato, Polito mise a segno quello che sembrava poter essere un colpaccio; dopo quattro mesi, però, le strade del numero 49 e dei biancorossi potrebbero già dividersi.

Nella mente degli appassionati, probabilmente, sono ancora nitide le giocate di Aramu in Serie A con la maglia del Venezia: in quella stagione, la 21/22, il fantasista piemontese si dimostrò un vero e proprio crack, mettendo a segno 7 reti e 5 assist, risultando un gioiello anche al fantacalcio. L'annata non esaltante con la maglia del Genoa dello scorso anno, conclusa a livello personale con 2 reti e 2 assist, sembrava essere stata solo un'incidente di percorso.

All'ombra del San Nicola, invece, il trequartista cresciuto nel Torino non ha mai brillato. Tredici presenze per un totale di 580 minuti giocati, 7 gare da titolare e 6 da subentrato, un solo assist (fortuito) contro il Parma e nessun gol segnato: troppo poco per un giocatore di questo calibro. Con Mignani prima e con Marino poi, Aramu è sempre sembrato in difficoltà, non riuscendo mai ad essere decisivo o impattante nè come trequartista a supporto delle due punte, nè da attaccante di destra nel tridente.

Durante l'ultima gara giocata contro la Sampdoria a Marassi, non è nemmeno sceso in campo. Tra l'assoluta centralità nel progetto di Sibilli ed il ritorno in campo di Menez dall'infortunio, lo spazio per l'ex Venezia potrebbe essere davvero poco: il suo addio durante la sessione invernale di calciomercato è davvero molto probabile.