Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / In Primo Piano
Iachini: "Nasti deve crescere nello smarcamento. Brenno? Ha fatto tre errori, ma bisogna dargli fiducia"
sabato 2 marzo 2024, 11:50In Primo Piano
di Raffaele Digirolamo
per Tuttobari.com

Iachini: "Nasti deve crescere nello smarcamento. Brenno? Ha fatto tre errori, ma bisogna dargli fiducia"

Nel corso della conferenza stampa tenuta alla vigilia della gara contro lo Spezia, il tecnico biancorosso Giuseppe Iachini si è soffermato sul lavoro di alcuni singoli: "Pucino è un ragazzo che sta lavorando, sia fuori che dentro. Viene da novantacinque minuti di partita tre giorni fa, valuteremo e decideremo. Tutti gli altri hanno lavorato".

Iachini ha parlato della condizione di Menez e Lulic: "Vediamo di giorno in giorno gli eventuali fastidi dei ragazzi, abbiamo ancora oggi e domani per verificare queste cose, mi confronterò con lo staff medico". 

Su Brenno: "Forse io gli ho portato sfortuna, è entrato in tre situazioni che si sono rivelate decisive. Ne ho parlato con lui per capire cos'è successo, ma fa parte della vita di un portiere giovane, che sta lavorando e che ha margini di crescita. Dobbiamo far si che questo ragazzo migliori qualche piccola lettura, sta a noi aiutarlo e dargli fiducia".

Iachini ha parlato anche di Nasti: "Deve crescere nello smarcamento, stiamo lavorando con lui e con gli altri attaccanti che abbiamo, per potersi muovere meglio. L'ho fatto con Belotti, che veniva dalla C e faceva l'esterno, oppure Icardi che ho trovato nella Primavera della Sampdoria, o Vlahovic conosciuto a diciotto anni, stiamo lavorando nella tattica individuale. Se ti sai smarcare trovi tante occasioni da gol, i movimenti sono fondamentali".

Sull'impatto dl centrocampo: "Lavoro affinché tutti i centrocampisti possano lavorare in zona offensiva, riempire l'area con tempi e modi di smarcamento corretti. Nel momento in cui capiremo ancora di più questo potremo diventare ancor più efficaci e imprevedibili, con mezzali e trequartisti che arrivano da dietro".