Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / News
Magalini, Di Cesare e... non solo: i protagonisti della stagione del Mantova dei miracoliTUTTO mercato WEB
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
mercoledì 12 giugno 2024, 20:00News
di Armando Ruggiero
per Tuttobari.com

Magalini, Di Cesare e... non solo: i protagonisti della stagione del Mantova dei miracoli

Giuseppe Magalini arriva a Mantova nel 2003. Al primo anno, grazie anche al suo ds, la squadra viene promossa in C1. Nel 2004-05 vince i play-off di C1 e compie un clamoroso doppio salto.
Nel 2005-06 il Mantova parte con la prospettiva di una tranquilla salvezza, ma il campionato prende tutt'altra forma.

Il Mantova disputa un girone d'andata incredibile: 42 punti, media di due punti a partita e la prima sconfitta arriva solo alla ventunesima giornata, contro il Pescara. Il condottiero è Domenico Di Carlo, che da lì lancerà la sua carriera di apprezzato allenatore.
Mattatori dell'annata sono sicuramente Gabriele Graziani e Alessandro Noselli, che formano una coppia gol da diciotto reti, cui si aggiunge Emiliano Tarana, che da centrocampista mette a referto sette gol.
Menzione anche per Gabriele Cioffi, ex allenatore dell'Udinese, che gioca tutte le partite di campionato e si distingue come difensore goleador.

Valerio Di Cesare, al tempo 23enne, arriva a gennaio e colleziona solo due presenze. Presenti in rosa anche altri due ex Bari, Alessio Sestu e Simone Bentivoglio, che furono poco più che comparse nella sfortunata seconda stagione di serie A del Bari, annata 2010-11.

Il Mantova, dunque, conclude il girone d'andata davanti a tutti e sogna la tripla promozione. Nel girone di ritorno però arriva una leggera flessione e i virgiliani finiscono al quarto posto, utile comunque per gli spareggi play-off.
In semifinale affrontano il Modena, pareggiando 0-0 in Emilia e impattando 1-1 anche al ritorno. I lombardi, però, in virtù del miglior piazzamento in classifica accedono alla finale.

I biancorossi stravincono la finale d'andata 4-2 in casa contro il Torino e arrivano davvero a pochi millimetri dal sogno. Al ritorno, in Piemonte, il Toro passa avanti grazie all'ex Bari Rosina per poi pareggiare i conti con Muzzi. Si va ai supplementari.  Al 95' del primo tempo supplementare un altro ex Bari, Davide Nicola, trova il gol della Serie A.  A poco serve, al 101', il gol di Poggi, che accorcia le distanze ma che non cambia l'esito della partita.

Finisce il sogno del Mantova quando sembrava veramente a portata di mano. Curiosamente anche i virgiliani persero la finale play-off l'11 giugno contro il Torino, così come i galletti col Cagliari. Una giornata amarissima per Valerio Di Cesare, a distanza di 17 anni l'una dall'altra.
Dopo altre tre ottime stagioni in B, concluse a metà classifica, il Mantova retrocede in Lega Pro nel 2010 e non si iscrive al campionato. L'anno dopo ripartirà dalla serie D per compiere una risalita durata 14 anni, ma che ha ricondotto, finalmente, i biancorossi sponda lombarda in serie B.