Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / bari / Serie B
Bari, Mignani: "Non deve mai mancare fiducia ed entusiasmo. De Rossi? Lo stimo molto"TUTTO mercato WEB
venerdì 3 febbraio 2023, 12:19Serie B
di Tommaso Maschio

Bari, Mignani: "Non deve mai mancare fiducia ed entusiasmo. De Rossi? Lo stimo molto"

“Dalla squadra mi aspetto la solita risposta, alla fine della sfida contro il Perugia ho dato a tutti una pacca. Non ho mai percepito che la squadra non abbia avuto reazioni o atteggiamenti caratteriali non all’altezza”. L’allenatore del Bari Michele Mignani esordisce così in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la SPAL di domani: “È una squadra che ha l’idea di mantenere il pallino del gioco e il palleggio cercando di sfruttare la superiorità numerica con gli esterni. Sappiamo bene che si possono incontrare difficoltà, ma tutte le gare offrono spunti e lezioni su cui riflettere, l’importante è che non manchino mai fiducia ed entusiasmo. De Rossi? Affrontarlo è un grande piacere, lo stimo molto e l’ho apprezzato tantissimo come calciatore oltre che come persona anche se non lo conosco personalmente. Tutte le volte che l’ho sentito parlare ho avuto la sensazione di una persona di livello. Tra il De Rossi calciatore e il Mignani calciatore non ci può essere confronto. La vittoria col Siena a Roma? Non si può dimenticare. - conclude Mignani parlando dell’ex della sfida Antenucci come riporta Tuttobari.com – Mirco è un grande professionista, non deve dimostrare nulla, ma in una squadra con 25 giocatori è normale che ci siano delle rotazioni e il mio compito è quello di individuare ogni volta chi è più in forma.

Da qui alla fine ci sarà bisogno di tutti. Anche per me e Vicari sarà una partita da ex, ma devo valutare solo chi sta meglio. Lo vedo tutti i giorni e continuo a pensare che sia un punto di riferimento. Non lo vedo diverso da quello di inizio anno”.

Spazio poi al mercato e ai nuovi arrivi: "Devo essere per forza soddisfatto del mercato del Bari, sono contentissimo della squadra che ho e chi è arrivato a gennaio può inserirsi con facilità nel nostro modulo avendo un'identità precisa. Benali e Molina hanno fatto calcio vero, dimostrando il loro valore e sono nel pieno della loro carriera. Sono sicuro che daranno il loro contributo alla causa. Esposito è un ragazzo molto giovane che probabilmente ha pensato che la sua carriera fosse in discesa, ma a 20 anni cominci a diventare un ometto e la vita ti mette di fronte a delle realtà che non ti aspetti. Deve essere bravo lui adesso a reagire ed alzare la testa. Credo che abbia tutte le possibilità per diventare un giocatore di un certo livello per le qualità che ha e sarà mio dovere e piacere provare a migliorarlo, ma ci deve mettere tanto del suo".