Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / cagliari / News
TGR - Di Monte: "Luperto o Ismajli per compensare l'uscita di Dossena? Pavoletti uomo di peso più nello spogliatoio che in campo"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 17 giugno 2024, 22:00News
di Vittorio Arba
per Tuttocagliari.net

TGR - Di Monte: "Luperto o Ismajli per compensare l'uscita di Dossena? Pavoletti uomo di peso più nello spogliatoio che in campo"

Nel corso dell'edizione odierna del TGR Sardegna della RAI, Vincenzo Di Monte ha fatto il punto della situazione in casa Cagliari. Di seguito le sue parole, sintetizzate da TuttoCagliari.net: "Questa potrebbe essere la settimana decisiva per la panchina del Cagliari. C'è un braccio di ferro con l'Empoli per liberare l'allenatore Davide Nicola dal contratto. Nicola proverà a trovare il suo punto di equilibrio, probabilmente con un'acquisizione da parte dei rossoblù in casa Toscana.

Un difensore centrale, Luperto o IIsmjli, rientrerebbe nei piani del direttore sportivo Bonato, che si cautela così sull'eventuale uscita di Dossena. Su quest'ultimo sono puntati gli occhi di diversi club di Serie A, tra cui anche il Bologna. Il primo acquisto è già stato presentato. Si tratta in realtà di un rinnovo in parte inatteso, quello di Leonardo Pavoletti, che si lega al Cagliari fino a giugno del 2026, quando raggiungerà la soglia dei 38 anni. Verosimilmente, abbandonerà il calcio giocato dopo nove stagioni consecutive in rossoblù.

"Mister Ranieri ha solcato un bel sentiero e sicuramente dovremo portare avanti tutti questi principi che il mister giorno dopo giorno ci ha inculcato. Le grandi rimonte sono merito nostro, ma non siamo spinti solo da voi. Non può finire come è finita quest'anno".

Nelle parole di Pavoletti emerge senza filtri l'amore per il club e per la città di Cagliari, un legame destinato addirittura a stringersi ulteriormente nel prossimo biennio. Durante questo periodo, il capitano eserciterà un ruolo di peso più nello spogliatoio che in campo. Un uomo squadra prezioso in una fase di passaggio tra l'era Ranieri, che forte del suo pedigree rosso e blu ha avuto l'indiscusso merito di compattare l'intero ambiente, e una nuova situazione nella quale serviranno figure carismatiche in grado di trasmettere ai giocatori lo spirito battagliero e orgoglioso in cui i tifosi vogliono rispecchiarsi".