Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / cagliari / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 14 agostoTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
sabato 15 agosto 2020 01:00Serie A
di Andrea Piras

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 14 agosto

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
JUVENTUS, INCERTO IL FUTURO DI DYBALA, IDEA THOMAS PER IL CENTROCAMPO, GLI ESUBERI POTREBBERO PORTARE 140 MILIONI, POGBA PIU’ CHE UN’IDEA. INTER, CHIARIMENTO ZHANG-CONTE DOPO L’EUROPA LEAGUE, NEL MIRINO DZEKO, SMALLING E KANTE. MILAN, FRENATA PER IL RINNOVO DI IBRAHIMOVIC, FIDUCIA IN CONTI E CALABRIA MA INTANTO SI CERCANO ALTRI TERZINI, PER BAKAYOKO STRETTA DOPO FERRAGOSTO, RODRIGUEZ VERSO IL TORINO. ROMA, C’E’ IL SI’ DI TORREIRA, LE USCITE POSSONO PORTARE 146 MILIONI. LAZIO, SERGIO RICO VUOLE L’ITALIA. NAPOLI, ALLAN VERSO L’EVERTON, GHOULAM AI SALUTI. ATALANTA, CACCIA AL VICE ILICIC, DA HATEBOER A GOSENS IL PUNTO SUGLI ESTERNI. TORINO, SEPE PER IL DOPO SIRIGU. UDINESE, FOFANA SCEGLIE IL LENS. SAMPDORIA, SI TRATTA IL RINNOVO DI RAMIREZ.

"Un campione esce e uno entra". Un big potrebbe salutare e un altro potrebbe riabbracciare la Vecchia Signora. Così scrive Tuttosport a proposito della clamorosa suggestione delle ultime ore: Paul Pogba torna a Torino, Paulo Dybala fa le valigie. I due sono coetanei e hanno praticamente lo stesso valore di mercato; il francese tornerebbe volentieri alla Continassa, dove Andrea Pirlo è pronto ad accoglierlo a braccia aperte, anche se con il Manchester United il rapporto è diventato più saldo negli ultimi mesi e i Red Devils non sembrano intenzionati a privarsene così facilmente. La Joya piace sempre al Real Madrid, che può sfruttare gli ottimi rapporti con la Juventus e la possibilità di calare sul tavolo un assegno importante o una contropartita gradita (Isco o Asensio). Poi c'è il Manchester City, che pensa a rinnovare l'attacco visto che Sergio Aguero saluterà tra un anno. Tanto Zidane quanto Guardiola hanno il carisma giusto per convincere l'argentino. lo United? La Juve potrebbe reinvestire i soldi della cessione di Dybala andando a riprendersi Pogba, ma la difficoltà incontrate dagli inglesi per arrivare a Jadon Sancho costringono a puntare anche altri obiettivi. E Dybala potrebbe essere uno di questi: già un anno fa fu molto vicino a concretizzarsi lo scambio con Romelu Lukaku, stavolta l'affare potrebbe coinvolgere proprio il centrocampista francese.

In casa Juventus, scrive il Corriere dello Sport, in ottica mercato sta scalando le preferenze Thomas Partey, centrocampista di proprietà dell'Atletico Madrid. Il problema per la squadra di Andrea Pirlo è chiaramente il prezzo del cartellino, visto che i Colchoneros freschi di eliminazione dalla Champions non vogliono scendere sotto i 50 milioni di euro, ovvero la cifra scritta sulla clausola. Troppi per la Juventus che proprio per questo motivo ha proposto alla squadra di Madrid due contropartite tecniche come Douglas Costa e Federico Bernardeschi. Ora la palla passa a Simeone, Berta e agli alti vertici del club, che dovranno decidere eventualmente quanti soldi chiedere in aggiunta al cartellino di uno dei due.

Punto sugli esuberi delle squadre di Serie A redatto questa mattina da parte del Corriere dello Sport con particolare attenzione alla Juventus che ha diversi giocatori che in estate potrebbero lasciare i bianconeri. Sono 140 i milioni che potenzialmente il club di Agnelli potrebbe incassare da alcuni addii, anche eccellenti. Douglas Costa viene valutato non meno di 40 milioni per esempio, mentre Bernardeschi ne vale almeno 30. Stessa valutazione per Perin e Rugani, ovvero 25 milioni di euro, mentre Higuain e De Sciglio ne valgono 10. Anche Khedira è in uscita dalla Continassa, ma nonostante la scadenza dell'accordo nel 2021, è probabile che i bianconeri decidano di cederlo a titolo gratuito.

Niente rinnovo di contatto, almeno per ora. E una estate che potrebbe prefigurarsi più agitata rispetto a quanto trapela in questo momento da casa Manchester United. Paul Pogba è di nuovo al centro di chiacchiere di mercato e di interessamenti da parte di alcuni dei più importanti club al mondo dopo l'ottimo finale di stagione. Il centrocampista francese è felice per questa seconda parte di stagione, e lo United vorrebbe sfruttare l'onda lunga di un ritrovato entusiasmo per rinnovargli il contratto. Ma al massimo, per ora, verrà esercitata l'opzione unilaterale a disposizione del club per prolungare l'attuale accordo in scadenza nel 2021 per una ulteriore stagione, ovvero fino al 2022. Ma questo, nonostante le dichiarazioni di Solskjaer, non vorrà dire permanenza certa anche il prossimo anno. Perché gli interessi non mancano, a partire dal Real Madrid di Zinedine Zidane e dal Paris Saint-Germain. Pogba ascolta interessato. Sfide affascinanti, proprio come quella che lo vorrebbe di nuovo alla Juventus, nella nuova Juventus del suo ex compagno di squadra Andrea Pirlo. E qui il discorso potrebbe allargarsi, con l'inserimento nella trattativa di Paulo Dybala. Ad oggi idee di mercato, ma la certezza è che Pogba non si sta legando a vita al Manchester United: per ora, al massimo, i red devils eserciteranno la clausola per allungare il contratto fino al 2022. I discorsi mercato restano apertissimi.

Nel lungo summit di ieri pomeriggio tra Steven Zhang e i dirigenti dell'Inter non si è parlato del futuro di Antonio Conte, o quanto meno si è deciso di parlare col diretto interessato dei possibili esiti delle esternazioni di fine campionato, solo dopo l'ultima gara di Europa League, con la speranza che possa portare il primo trofeo della nuova era cinese. Con Marotta e Ausilio si è parlato del budget mercato: l'obiettivo è quello di provare a inserire contropartite tecniche o di mettere in ponte scambi come quello che potrebbe portare Skriniar al Tottenham per Ndombele. Altrimenti fare una cessione che generi una buona plusvalenza e che permetta di immettere milioni sul mercato in entrata. In ogni caso sono i primi colloqui in vista della nuova stagione, considerando che quella attuale, per i nerazzurri, non si è ancora conclusa. A riportarlo è Il Corriere dello Sport.

Caccia all'esperienza in casa Inter, con La Gazzetta dello Sport che fa tre nomi per quel che riguarda il mercato in entrata dei nerazzurri. Il primo sulla lista di Marotta e Ausilio è ancora Edin Dzeko, pallino di Antonio Conte. Il secondo è invece Chris Smalling, tornato al Manchester United dopo il prestito alla Roma: i giallorossi proveranno a riprenderlo e i Red Devils chiedono 20 milioni di euro ma il club milanese proverà a chiedere uno sconto. Il terzo nome è invece quello di N'Golo Kanté, che il tecnico nerazzurro ha già allenato al Chelsea, che non lo ritiene incedibile.

Frenata per il rinnovo del contratto di Zlatan Ibrahimovic in casa Milan. Lo riporta Sportmediaset, che specifica di una nuova richiesta fatta recapitare a Casa Milan dal procuratore del centravanti svedese Mino Raiola. Le due parti avevano infatti raggiunto un accordo sulla base di un contratto da 5 milioni di parte fissa più uno di bonus. La nuova richiesta è invece più alta, di circa 7.5 milioni di euro netti a stagione.

Il Milan punta su Andrea Conti e lo ha ribadito nell'incontro andato in scena ieri a Casa Milan tra la dirigenza rossonera (rappresentata da Maldini e Massara) e Mario Giuffredi, l'agente del giocatore. L'ex Atalanta parte avanti rispetto a Davide Calabria nelle gerarchie di Stefano Pioli: i due sono molto legati e hanno trasformato la concorrenza in una bella amicizia. Alla fine, quindi, potrebbero restare entrambi: il Diavolo, riporta La Gazzetta dello Sport, potrebbe pensare a una cessione solo qualora gli ostacoli nelle trattative con il Tottenham per Serge Aurier e col PSV per Denzel Dumfries (entrambi restano obiettivi) vengano definitivamente eliminati.

La trattativa tra Milan e Chelsea per riportare in rossonero Tiemoué Bakayoko dovrebbe entrare nel vivo dopo Ferragosto. Lo scrive Tuttosport, che parladi accordo praticamente raggiunto tra il centrocampista francese e il club rossonero sulla base di 3-3,5 milioni di ingaggio più bonus. Adesso bisognerà abbassare le richieste del Chelsea, che dovrà scendere dai 35 milioni richiesti qualche giorno fa. Se i Blues accettassero di scendere fino a 20, il Milan sarebbe pronto a chiudere. Il Diavolo, però, non rinuncerà a Florentino. Ieri c'è stato un incontro tra la dirigenza del Benfica e l'agente del giocatore, dove è stato ribadito l'interesse dei rossoneri per il classe 1999. Jorge Jesus vorrebbe trattenere il ragazzo, per il momento è tutto in stand-by. E il Milan continua a tenere d'occhio Matteo Pessina: c'è quel diritto al 50% della futura rivendita che può giocare a favore, ma l'Atalanta non ha ancora fissato il prezzo per un giocatore cresciuto esponenzialmente nell'ultima stagione.

Affare fatto tra Milan e Torino per il passaggio di Ricardo Rodriguez in granata. Secondo quanto appreso dalla redazione di TuttoMercatoWeb.com il giocatore ha infatti trovato l'accordo con il club di Urbano Cairo sulla base di poco più di 1,5 milioni di euro a stagione. Ai rossoneri andranno invece 3 milioni più bonus.

Il Romanista di oggi evidenzia come Lucas Torreira abbia già speso il suo sì nei confronti della Roma, ansioso com'è di tornare in Italia e calcare i campi della Serie A. La Roma lavora ad un colpo per il centrocampista e la voglia dell'uruguaiano di lasciare l'Arsenal gioca in favore dei giallorossi, che possono offrire ai Gunners il cartellino di Diawara per ammorbidire la richiesta riguardante il cartellino.

Secondo l'analisi dei giocatori in esubero effettuata questa mattina dal Corriere dello Sport, la Roma ha almeno 14 giocatori che potrebbero lasciare la capitale nel corso del prossimo calciomercato. Si parte da Under, che viene valutato non meno di 30 milioni di euro, passando per Kluivert e Schick, entrambi valutati 25, mentre Pau Lopez potrebbe essere venduto per 22 milioni. In uscita per una cifra di circa 10 milioni c'è anche Florenzi, mentre Pastore, Perotti, Olsen e Karsdorp potrebbero portare 5 milioni a testa nelle casse di Friedkin. Con valutazioni più basse sono in partenza anche Juan Jesus, Coric, Fazio e Santon. Se tutti questi addii dovessero andare in porto, i giallorossi potrebbero mettere insieme una cifra intorno ai 146 milioni di euro.

Sergio Rico è attratto dall'idea di poter giocare in Italia e la Lazio potrebbe essere una destinazione perfetta per il portiere spagnolo attualmente in prestito dal Siviglia al PSG. Al termine della stagione lascerà il club parigino ma il suo futuro è decisamente in bilico e non sarà in Andalusia. I suoi procuratori, gli stessi di Luis Alberto, lo potrebbero portare a Roma per ricoprire il ruolo di vice-Strakosha. Tare ha comunque un'alternativa in mano che risponde al nome di Consigli, potenzialmente in uscita dal Sassuolo. A riportarlo è Il Corriere dello Sport.

Ballano ancora pochi milioni di euro per il trasferimento di Allan all'Everton. Come si legge sulle pagine de Il Mattino in edicola questa mattina, Giuntoli attende solo che Ancelotti convinca l'Everton a portare a 40 milioni l'offerta ora ferma attorno ai 38 (ma nel mezzo ci cono un bel po' di bonus che al Napoli non piacciono). Allan ha già un accordo con l'Everton e anche se è spuntato l'Atletico Madrid intende mantenere fede a quella parola.

Titoli di coda sulla storia tra il Napoli e Faouzi Ghoulam. Come racconta l'edizione odierna di Tuttosport, il laterale algerino è ormai prossimo a dire addio all'azzurro dopo gli infortuni che lo hanno condizionato pesantemente nelle ultime stagioni. Jorge Mendes ha promesso a De Laurentiis di piazzare Ghoulam in qualche club amico (Wolverhampton?) e il Napoli potrà così prendere Reguilon.

Gian Piero Gasperini vuole un grande nome da aggiungere al proprio attacco. I nomi valutati sono moltissimi, da Thauvin a Taison, passando per Solomon (identikit diverso), ma l'idea è quella di fare il salto di qualità ulteriormente. Così, anche per finanziare un acquisto top, il tecnico potrebbe anche avallare una cessione di Ruslan Malinovskyi, trequartista ucraino che in questa stagione ha fatto più che discretamente (9 gol tra campionato e Champions). La situazione può cambiare da un momento all'altro. Se Malinovskyi finisse sul mercato ci sarebbe una discreta fila per acquistarlo. Il prezzo è comunque alto, dopo che è arrivato un anno fa per 13,7 milioni dal Genk (più il 10% della prossima rivendita). Verosimilmente la base è intorno ai 25, anche se l'Atalanta vorrebbe realizzarne intorno ai 30.

Punto sugli esterni dell'Atalanta sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, dove oggi l’unico certo di restare è Hans Hateboer. Robin Gosens ha molto mercato ma i nerazzurri si metteranno a trattare solo per una cifra molto alta, e Castagne non ha rinnovato il suo contratto in scadenza nel 2021. A seconda delle uscite verranno valutate le entrate ma a prescindere un nuovo esterno arriverà, visto che Czyborra non ha convinto.

Porte girevoli in casa Torino. Come si legge sulle colonne de La Stampa, Salvatore Sirigu, nonostante un contratto valido fino al 2022 ha deciso di guardarsi intorno a caccia di nuovi stimoli. Il club granata si sta guardando intorno e dopo aver sondato la disponibilità di profili più giovani e allettanti, da Meret del Napoli a Cragno del Cagliari fino a Radu dell'Inter, ha capito che per provare a prenderli occorre un investimento a due cifre. Per questo motivo - si legge - Cairo avrebbe deciso di puntare su Luigi Sepe del Parma, pista più semplice e meno dispendiosa. Davide Vagnati si è incontrato con l'entourage di Sepe per definire i contorni della cessione: potrebbero bastare 4,5 milioni per strapparlo al club ducale.

Seko Fofana ha fatto la sua scelta, vuole il Lens. Ad affermarlo è stato lo stesso centrocampista in uscita dall'Udinese e al centro di molte voci di mercato, anche relative alla Serie A, ai microfoni de L'Equipe: "Mi interessa molto questa opportunità, ho parlato con i dirigenti del Lens e con alcuni giocatori come Leca e Cahuzac: mi hanno subito convinto. Ho ricevuto tante richieste ma la mia scelta è stata immediata. Mi sono chiesto quali fossero i miei desideri e voglio tornare in Francia. Ho visto le partite del Lens e voglio portare a questo club la mia esperienza. Ringrazio l’ Udinese, lì ho passato 4 anni, è andata bene, siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo salvezza. Spero che i due club troveranno presto un accordo. Ad oggi la mia scelta è fatta ed è il Lens".

Il Torino ha messo nel mirino Gaston Ramirez, trequartista della Sampdoria. Secondo quanto riportato da Il Secolo XIX, sull'uruguaiano si sono mosse diverse società, sia in Italia che all'estero. Il giocatore sta trattando il rinnovo con la Sampdoria: appuntamento dopo Ferragosto, il Torino dovrà anticipare i tempo per cercare di strappare il giocatore ai blucerchiati.

ARSENAL, COLPO WILLIAN. MANCHESTER CITY, PRONTI 45 MILIONI PER WINKS. BORUSSIA DORTMUND, WATZKE BLINDA SANCHO. BENFICA, TRIPLA UFFICIALITA’: ECCO VERTONGHEN, WALDSCHMIDT E EVERTON.

Era nell'aria già da diversi giorni, ora è arrivata l'ufficialità: Willian è un nuovo giocatore dell'Arsenal. Il brasiliano, libero dopo la scadenza del contratto con il Chelsea, ha firmato un accordo con i Gunners fino al 2023.

Dopo Nathan Aké e Ferran Torres, il Manchester City non si ferma e continua a cercare rinforzi da mettere a disposizione di Pep Guardiola per la prossima stagione. Secondo il Sun, l'obiettivo principale ora sarebbe Harry Winks, centrocampista del Tottenham: per il giocatore, il City avrebbe pronta un'offerta da 45 milioni di euro.

Il CEO del Borussia Dortmund, Joachim Watzke, ha ribadito che Jadon Sancho non lascerà la squadra in questa stagione: "Se Michael Zorc, un westfaliano come me, parla di una decisione definitiva, allora è definitiva. Non c'è spazio per alcuna interpretazione" ha sentenziato, spazzando via le voci che arrivano dall'Inghilterra dove si sostiene che il Dortmund sia uscito allo scoperto al solo scopo di portare il Manchester United ad alzare l'offerta per il giocatore.

Adesso è ufficiale: Jan Vertonghen è un nuovo difensore del Benfica. In scadenza di contratto col Tottenham, il difensore belga ha firmato un contratto triennale col suo nuovo club.

Seconda ufficialità di serata per il Benfica dopo quella di Vertonghen. Con un messaggio pubblicato sul profilo Twitter ufficiale del club, i lusitani hanno annunciato l'ingaggio di Luca Waldschmidt.

Non c'è due senza tre per il Benfica. In serata è arrivata anche l'ufficialità di Everton Soares dal Gremio per rinforzare il pacchetto offensivo di Jorge Jesus. Il brasiliano arriverà nella capitale portoghese con un contratto quinquennale.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000