HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » cagliari » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Corsa Scudetto: chi s'è rinforzato di più in difesa?
  L'Inter con l'esperienza di Diego Godin
  La Juventus con l'acquisto di De Ligt
  Il Napoli affiancando Manolas a Koulibaly

Nuova Champions - Portogallo, big neutrali. Liga Iberica archiviata

16.06.2019 16:46 di Gaetano Mocciaro    articolo letto 10925 volte
Nuova Champions - Portogallo, big neutrali. Liga Iberica archiviata
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Se da una parte il campionato portoghese può regalare sempre un duello appassionante, come visto nell'ultima stagione fra Benfica e Porto, dall'altra lascia poco spazio alle favole. Nel corso della sua storia il torneo ha visto vincere solamente 5 squadre, due delle quali (Belenenses e Boavista) hanno vinto una volta.

FORMAT - 18 squadre, girone all'italiana con 34 partite fra andata e ritorno.

RICAVI - Si è parlato in passato di un sistema centralizzato ma l'argomento verrà rimandato fra qualche anno. Le trattative sui diritti TV sono condotte individualmente dai club. Per questo motivo le tre squadre più blasonate hanno entrate decisamente maggiori rispetto alle altre. Il Benfica otterrà nel periodo 2018-2028 ben 400 milioni di euro solamente di diritti TV. Accordo superiore per il Porto: 457 milioni che però comprendono oltre ai diritti TV anche accordi di sponsorizzazione con MEO (compagnia di telecomunicazioni che permette la visione anche di canali televisivi) sulla divisa della squadra, la gestione del canale del club e la pubblicità all'Estádio do Dragão. Per lo Sporting saliamo a 515 milioni, anche qui non solo per diritti TV ma anche per accordi commerciali. NOS, che è il canale che ha acquistato il naming rights del campionato portoghese per i prossimi 10 anni degli incontri casalinghi di 8 squadre con il Braga (100 milioni) ad aver strappato il contratto più vantaggioso. Il Vitoria Guimaraes, contrattualizzato MEO, riceverà 90 milioni mentre club come Boavista e Rio Ave riceveranno non più di 4-5 milioni a stagione.
LIVELLO SODDISFAZIONE - Il format può essere soggetto a cambiamenti, anche se non nell'immediato. L'idea per il futuro è di rendere il torneo più snello, con meno partecipanti anche se c'è la resistenza dei piccoli club che hanno paura di perdere la possibilità di sfidare big come Porto e Benfica. Altra soluzione di cui si è discusso è quella di introdurre un torneo in stile Pro League belga, articolata su regular season e poi un mini torneo per l'assegnazione del titolo. Quel che è certo che il prossimo anno si andrà avanti col girone all'italiana da 18 squadre. Negli scorsi anni è stata paventata anche l'idea di una fusione fra il campionato portoghese e quello spagnolo per dar via a una Liga Iberica. Il progetto non è però decollato.

POSIZIONE SULLA RIFORMA CHAMPIONS - I grandi club non si sono ufficialmente espressi, ma lo scetticismo la fa da padrona. Il Portogallo negli ultimi due anni ha perso una partecipante alla Champions, passando da un 2+1 a un 1+1. La riforma dal 2024 se da una parte può cristallizzare la posizione di Porto e Benfica, che potrebbero rientrare tra le migliori 24, dall'altra rischia di escludere nuove entrate.

Record vittorie consecutive: 5
Porto (1994/95-1998/99)

Ultimi 10 anni
2010 - Benfica
2011 - Porto
2012 - Porto
2013 - Porto
2014 - Benfica
2015 - Benfica
2016 - Benfica
2017 - Benfica
2018 - Porto
2019 - Benfica

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Cagliari

Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510