Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / cagliari / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 14 settembreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 15 settembre 2022, 01:00Serie A
di Luca Bargellini

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 14 settembre

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
MILAN, IBRA NON VUOLE SMETTERE: MALDINI FA IL PUNTO SUI RINNOVI. INSIGNE TORNA A PARLARE DELL'ADDIO AL NAPOLI. ROMA, ZANIOLO E LE CONTINUE VOCI DI MERCATO

HELLAS VERONA
L'Hellas Verona FC è lieto di comunicare il prolungamento del contratto del calciatore Mattia Chiesa. Il portiere classe 2000 si è legato al Club gialloblù sino al 30 giugno 2026. Chiesa ha totalizzato 23 presenze con la formazione Primavera gialloblù nella stagione 2018/19, e dopo le esperienze in Serie C con Virtus Verona e Trento è tornato a vestire la maglia dell'Hellas Verona nello scorso mese di gennaio, unendosi in pianta stabile alla Prima Squadra. Hellas Verona FC si congratula con Mattia Chiesa per questo nuovo ed importante traguardo.

MILAN
E' il Milan che volevi quello che avete costruito questa estate? E' una delle domande poste a Paolo Maldini, ai microfoni di 'Sky', a pochi minuti dal fischio d'inizio del match Milan-Dinamo Zagabria. Questa la sua risposta. "Io sono molto contento del mercato che abbiamo fatto, poi gli obiettivi strada facendo cambiano. Ma la squadra di quest'anno credo sia più forte di quella dello scorso anno. Il rinnovo di Rafael Leao? Abbiamo già iniziato a parlare del suo nuovo contratto da tempo, sia con Rafa che con Bennacer e con Kalulu. I rinnovi possono essere semplici o complicati: la volontà del giocatore fa tanto, perché la volontà del club c'è".
Paolo Maldini è poi intervenuto anche ai microfoni di Mediaset soffermandosi anche sui rumors legati all'interesse del Chelsea per Rafael Leao: “L’offerta del Chelsea ufficialmente scritta non è arrivata, ma a livello informale sì. Naturalmente è stata rifiutata”.
Zvonimir Boban, in una recente intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, ha detto che Zlatan Ibrahimovic dovrebbe smettere. L'attaccante del Milan, sempre in esclusiva per il quotidiano, ha ribadito senza mezzi termini, alla sua maniera: "Questo dipende. Se vedrò un giocatore più forte di me, smetterò. Ma ancora non l'ho visto...".

NAPOLI
Lorenzo Insigne, ex capitano del Napoli oggi al Toronto FC, ha parlato nel corso dello speciale di DAZN del mancato rinnovo con il club partenopeo: "Sono stato molto bene a Napoli e non posso nascondere che mi manca giocare con quella maglia. Ho fatto la mia scelta, sono il primo tifoso, anche se qualche tifoso c'è rimasto male perché dicono che avrei potuto rinnovare se mi manca così tanto Napoli, ma non spettava solo a me. Napoli è casa mia, se andrò via da qua sarà per tornare a Napoli. Non nascondo che mi manca Napoli, ma sto bene qua".

ROMA
Vigilia di Europa League per la Roma, attesa domani dalla seconda gara del girone contro l'Helsinki. Ai microfoni di Sky Sport, Nicolo Zaniolo ha parlato così in merito al suo rientro in squadra e non soltanto: "Bello tornare in campo, soprattutto in un momento così delicato per la stagione. Ce l'ho messa tutta per essere disponibile per domani. La stagione finora? Abbiamo fatto dei passi falsi, ma anche tante buone prove. Bisogna solo trovare continuità. Alla fine sei rimasto a Roma dopo un'estate chiacchierata. "Non è mai stato un problema per me il mercato, ogni anno del resto 'devo cambiare squadra' secondo le voci. Ma sono più film vostri che altro. Il rinnovo? Ho tempo, sono focalizzate sul campo, non tocca a me parlarne".

TORINO
Curiosi retroscena quelli raccontati da Tuttosport riguardo alle trattative del Torino con il Lorient per Armand Lauriente. Loic Fery, presidente dei francesi, rispondeva rimbalzando il dg Vagnati sul direttore generale del club, che a sua volta diceva che andava convinto il presidente. Quando Vagnati offrì 7 milioni, risposero che era un affronto, quasi un'offesa, mentre nel momento in cui iniziò ad avvicinarsi a 9 con i bonus, ne chiesero ufficiosamente 15: "Offriteci voi la cifra giusta". Ogni volta non bastava mai, ogni volta un contrattempo, un rinvio, un viaggio imprevisto, un telefono che non prendeva, un messaggio non letto su Whatsapp come fosse finito nello spam, anche se non esiste. Poi Fery rispose sui social a un tifoso del Torino: "Laurienté è un gran giocatore, per cui dovresti dire ai proprietari del tuo club di fare ciò che serve". E da lì Cairo disse basta, non poteva più tollerare una cosa del genere.

CHELSEA, RINNOVO IN STAND-BY PER KANTÈ. PSG, OMBRE SUL RINNOVO DI MBAPPE. ATLETICO, IL CURIOSO CASO DI GRIEZMANN
PREMIER LEAGUE
Le discussioni per il rinnovo di contratto di N'Golo Kanté con il Chelsea (è in scadenza nel giugno 2023) stanno vivendo una fase di stallo, spiega The Athletic, e questo potrebbe far accendere la lampadina a qualche top club in giro per l'Europa a proposito di una potenziale occasione di mercato a costo zero. In attesa di un contratto triennale sul quale si sono sollevati i dubbi della dirigenza Blues, Kante potrebbe già iniziare a guardarsi intorno, tanto che - si legge - sul suo conto si sono interessati non meglio specificati club d'élite: due in Premier League, uno dalla Liga e l'altro dalla Bundes.
Pagato oltre 10 milioni di euro nel 2020, l'attaccante uruguaiano Facundo Pellistri non sembra avere un posto né un futuro prossimo garantito nel Manchester United. Come riporta Team Talk, il club di Premier League ha informato l'esterno classe 2001 di trovarsi una nuova sistemazione. Lo stesso calciatore, che spera di raccogliere una convocazione in extremis per i Mondiali in Qatar, non ha però chissà quante opzioni sul piatto: rimangono aperti solo i mercati di Qatar, Grecia, Serbia e Arabia Saudita principalmente.
In scadenza tra un anno, Moussa Djanepo ha rinnovato il suo contratto con il Southampton per altri tre anni, portando ora la scadenza a giugno 2026. Lo annunciano i Saints, che rendono noto l'accordo con l'esterno offensivo classe '98, in Inghilterra dall'estate 2019.

LIGUE 1
L'Equipe rivela qualche dettaglio a proposito del nuovo contratto di Kylian Mbappé con il Paris Saint-Germain. Il rinnovo, annunciato lo scorso maggio, sarebbe non di tre anni come da comunicato, bensì un biennale con opzione per una terza stagione a favore non del PSG ma piuttosto di Mbappe. Il 23enne, quindi, al termine dei primi due anni (2024) avrà il coltello dalla parte del manico e questo scenario rischia di andare ad incendiarsi già nella prossima estate, quando potrebbe mancare un solo anno rispetto ad una sua partenza a zero. L'attaccante francese è da tempo oggetto del desiderio del Real Madrid.

LIGA
Tiene banco ancora la questione Antoine Griezmann, finito in panchina nell'Atletico Madrid per motivi legati al suo riscatto: i Colchoneros lo stanno impiegando costantemente per meno di mezz'ora (escluso recupero) per non far maturare l'obbligo di riscatto a 40 milioni di euro nei confronti del Barcellona (qualora giocasse il 50% delle partite per più di mezz'ora), con i blaugrana che però dal canto loro rivendicano già lo scatto delle condizioni necessarie e minacciano di far finire la storia in tribunale. Rimanendo al campo, però, l'avvio di stagione è stato a dir poco monotematico: sulle sette partite giocate dall'Atleti, non è mai sceso dal 1' e ha giocato tutte e sette le volte per un intervallo di tempo che va da 29 minuti (nell'esordio Champions col Porto) ai 26 di Valencia. Una situazione che rischia di diventare scomoda per l'attaccante francese anche in vista del Mondiale in Qatar di novembre.
Il Barcellona rende noto con un comunicato ufficiale il rinnovo di Gavi fino al 2026. Il centrocampista, 18 anni, sarà presente alla cerimonia del nuovo accordo oggi pomeriggio alle 18, con la firma pubblica sul terreno di gioco del Camp Nou. La clausola rescissoria è stata fissata a un miliardo di euro.

ALTRI CAMPIONATI
Nuova avventura per Christian Argurio, ex scout di Juventus e Udinese con un passato da ds di Catania e Messina. Il dirigente siciliano è il nuovo innesto del comparto tecnico del NK Istra, formazione militante nella massima serie croata, che lavorerà assieme al ds Sasa Bjelanovic, vecchia conoscenza del calcio italiano.