Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / esports / eSports
Procuratore Esport, P. Blasi (IES): "Prima attività inerente la formazione"
mercoledì 25 maggio 2022, 14:30eSports
di Matteo Mattei
per Esportsweb.it

Procuratore Esport, P. Blasi (IES): "Prima attività inerente la formazione"

Aperte le iscrizioni ai corsi di formazione per Procuratore Esport targati Independent Electronic Sports

Sono estremamente orgoglioso di poter annunciare la prima attività di Independent Electronic Sports e che questa sia inerente la formazione uno degli ambiti particolarmente sensibili e tutt’ora poco sviluppati negli esport", le parole di Paolo Blasi CEO e Fondatore di IES. Il Procuratore esport è un intermediario che si occupa di tutelare gli interessi di un soggetto, sia esso un atleta o una società. Nello specifico può arrivare a gestire anche: sponsorizzazioni, relazioni pubbliche fino alla pianificazione finanziaria del suo assistito. L’esperienza e la capacità di condurre trattative rendono questa figura indispensabile sia per chi vuole affacciarsi al mondo competitivo video-ludico che per chi è già un atleta affermato ma desidera un professionista che tuteli i suoi interessi.

Il profilo ideale del Procuratore Esport prevede profonda conoscenza degli esport. Devono conoscere ogni dettaglio, retroscena e voce di corridoio oltre a tutti i dati che è possibile utilizzare per valutare ed analizzare i giocatori e le squadre. Rete di conoscenze e relazioni interpersonali: per poter avere maggiori possibilità di successo, i procuratori esport devono avere un esteso network di conoscenze oltre che essere in grado di poter comunicare in modo efficace e professionale con gli atleti, i dirigenti della squadra. Abilità di vendita e costanza: le trattative per raggiungere un accordo richiede
spesso molto tempo nell’ordine di settimane o mesi. Il lavoro di preparazione per alcune trattative potrebbe iniziare anche un anno prima della stipula
dell’accordo. Diventa quindi fondamentale saper organizzare cronologicamente le attività ed avere un’adeguata costanza nello svolgere l’attività di procuratore esport.

Maggiori info sul sito di Indepedent Electronic Sports.