Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fantacalcio / NEWS
Euro 2024: Croazia-Albania 2-2TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
mercoledì 19 giugno 2024, 18:00NEWS
di Redazione Tuttofantacalcio
per Tuttofantacalcio.it
fonte Stefano Errico

Euro 2024: Croazia-Albania 2-2

Pareggia in extremis l'Albania, grazie a Gjasula che aveva segnato un autogol in precedenza

CROAZIA-ALBANIA 2-2
(11' Laçi (A), 73' Kramaric (C), 77' Gjasula (aut.) (C), 95' Gjasula (A))

CROAZIA (4-3-3): Livakovic; Juranovic, Sutalo, Gvardiol, Perisic (83' Sosa); Modric, Brozovic (46' Mario Pasalic), Kovacic; Majer (46' Sucic), Petkovic (68' Budimir), Kramaric (83' Baturina). CT Dalić

ALBANIA (4-3-3): Strakosha; Hysaj, Djimsiti, Ajeti, Mitaj; Asllani, Ramadani (84' Hoxha), Laçi (72' Gjasula), Asani (64' Seferi), Manaj (84' Daku), Bajrami CT Sylvinho

L'Albania gioca una partita di cuore, corsa e sacrificio strappando un punto ad una Croazia leggermente sottotono, in una delle partite più emozionanti fino ad ora di questo Europeo.

Qualche rotazione da entrambi i lati rispetto alla prima partita: Dalić cambia entrambi i terzini, schierando dal 1' Perisic e Juranovic, spostando Gvardiol al centro della difesa, fuori Stanisic. Novità Petkovic in attacco al posto di Budimir, out Mario Pasalic. Per l'Albania molti cambi rispetto alla partita con l'Italia: Sylvinho passa al 4-3-3, fuori Broja e Seferi, con Manaj dal 1' e Bajrami spostato nel tridente in attacco e Laçi impiegato da mezz'ala.

Albania che a sorpresa parte fortissima e trova subito il gol del vantaggio all'11' con Laçi, lasciato completamente solo a staccare in area su un cross di Asani. La squadra di Sylvinho gioca un grandissimo primo tempo, forse meritando anche qualcosa in più con una clamorosa occasione per Asllani al 31', su cui Livakovic è miracoloso. Croazia invece lenta e fumosa negli ultimi 20 metri, trovando spesso l'opposizione di un' Albania molto ordinata dietro.

Nel secondo tempo la Croazia alza il baricentro e spinge dietro l'Albania, merito anche delle forze fresche a centrocampo, ma il possesso palla è per la maggior parte orizzontale, e nella maggior parte delle occasioni i croati mancano di cinismo, fino al minuto 73': Kovacic (tra i migliori della Croazia) si appoggia a Budimir, che di prima scarica sulla sinistra per Kramaric, che converge e col destro lascia immobile Strakosha, 1-1. L'Albania accusa il contraccolpo e nel giro di tre minuti va in svantaggio: erroraccio di Hysaj in copertura su Budimir, che ne approfitta e la mette in mezzo per Sucic, dopo una serie di carambole in area di rigore il pallone sbatte su Gjasula, entrato due minuti prima, ed è autogol e partita ribaltata. 
L'Albania prova a reagire con Hoxha, entrato benissimo, che dribbla la fragile difesa croata ed al limita scarica un rasoterra potente che trova l'opposizione di Livakovic. Al 95' il miracolo albanese si concretizza: grandissima azione di Hoxha sulla sinistra, cross basso per Gjasula, che d'interno batte Livakovic e rimedia clamorosamente al suo autogol. Finisce 2-2, tra la delusione della Croazia e la prova di cuore dell'Albania.