Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fiorentina / L'opinione
IL CENTRO SPORTIVO E LA BARZELLETTA CHE ACF NON È PROPRIETÀ
mercoledì 29 giugno 2022, 11:35L'opinione
di Donato Mongatti
per Firenzeviola.it

IL CENTRO SPORTIVO E LA BARZELLETTA CHE ACF NON È PROPRIETÀ

Il caldo torrido di questi giorni deve aver stimolato coloro che si divertono a sparare invenzioni in libertà sulla Fiorentina senza alcuna base di appoggio.

Una delle perle più significative, secondo i sedicenti informati, sarebbe che il costruendo Centro Sportivo della squadra Viola a Bagno a Ripoli non sarebbe più di proprietà della Società di Rocco Commisso.

Niente di più falso e a smentire questa ipotesi parlano i documenti, aggiornati allo scorso 23 giugno, prelevati dalla Agenzia delle Entrate.

Prima di illustrare i fatti oggettivi, però, andiamo indietro di qualche mese. Già ad inizio 2022 ricevemmo l'indiscrezione che il Training Center non fosse più della Fiorentina. Se il bisbiglio avesse trovato riscontro positivo, chiaramente, le voci che da mesi e mesi parlano di una possibile cessione del Club gigliato, avrebbero trovato una solida base di appoggio per sostenere questa teoria. Ma una verifica presso il catasto smentì immediatamente il rumor, evidenziando soltanto che nel dicembre del 2021 c'è stata la trasformazione della Società di proprietà di Commisso da “S.P.A.” ad “S.R.L.” e conseguentemente l'intestazione degli immobili del Centro Sportivo passava da “ACF Fiorentina S.P.A.” ad “ACF Fiorentina S.R.L.”.

La scorsa settimana, su radio e social, alcuni ascoltatori ed internauti hanno rilanciato la novella della avvenuta vendita del Centro Sportivo. Ma una visura per soggetto del 23/6/2022, nuovamente, ha provato che i terreni e i fabbricati dove sorgerà la casa Viola, a questa data, sono di “ACF Fiorentina S.R.L.”.

Gli immobili oggetto della compravendita avvenuta nel 2019, allo scorso 23 giugno, risultano ancora di proprietà, tranne uno, ma facendo un'ulteriore ricerca al catasto si evidenzia che il suddetto terreno è stato semplicemente soppresso. In occasione delle trasformazioni urbanistiche è normale che i dati catastali che inquadrano terreni e fabbricati subiscano delle variazioni.

Nello specifico, qual è la situazione aggiornata?

La ricerca col codice fiscale di ACF Fiorentina S.R.L. evidenzia che nel comune di Bagno a Ripoli la Società gigliata è proprietaria di 27 immobili: 4 fabbricati e 23 terreni. Fabbricati per complessivi 911 metri quadrati e terreni per un totale di 25,17 ettari.

Va da sé che con il procedere dei lavori e la costruzione ex novo degli edifici previsti dal progetto definitivo, i dati catastali saranno ulteriormente aggiornati.

Come si può credere che il fiore all'occhiello della gestione Commisso possa essere venduto ancor prima di essere ultimato?

Sono barzellette. Sarebbe come se un pratese si mettesse a ragionare di “fiorentinità”, fa ridere già da sé la cosa, no? Eppure i Cottus gobio – pesci d'acqua dolce volgarmente detti “scazzoni” – continuano ad abboccare.