Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / fiorentina / Notizie di FV
JOVIC, Ritorno al gol, l'ultima volta a dicembreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini
martedì 16 agosto 2022, 09:00Notizie di FV
di Alessandro Di Nardo
per Firenzeviola.it

JOVIC, Ritorno al gol, l'ultima volta a dicembre

4 dicembre 2021: siamo al 57’ di Real Sociedad - Real Madrid, gara valevole per la sedicesima giornata di Liga, Luka Jovic raccoglie una sponda di testa di Casemiro ed incorna da pochi passi per il 2-0 dei blancos. Questo fino a domenica scorsa era l’ultimo gol con la maglia di un club per il centravanti serbo, che era tornato a segnare in partite ufficiali a giugno con la Serbia. Contro la Cremonese, a 253 giorni di distanza, l’ex attaccante del Real ha rotto l’astinenza da gol. Lo ha fatto al debutto in una gara ufficiale con la maglia della Fiorentina; una girata di destro a fine primo tempo che è valsa il momentaneo 2-1 dei viola ed ha aperto il conto di Jovic in Italia; il numero sette è diventato inoltre il primo giocatore da inizio 2021 ad oggi ad essere andato a segno in tre dei cinque top campionati (Bundesliga, Liga e Serie A).

Una rete che, lo si è potuto vedere dall’esultanza rabbiosa di Jovic, ha tolto un peso non da poco sulle spalle di un attaccante che in tre anni di Real aveva segnato solamente 3 gol in 51 partite. Il centro contro la Cremonese, se lo augurano i tifosi viola, può rappresentare il punto da cui ripartire nella carriera di un calciatore che, dopo aver stupito tutti a ventidue anni con l’Eintracht Francoforte, ha vissuto un triennio di caduta a picco sotto il profilo delle realizzazioni e delle prestazioni.