Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / L'esclusiva
J.BERRETTINI A RFV: "MILENKOVIC, FISICO DA TENNISTA. HO FIDUCIA IN JOVIC. STASERA È DECISIVA"
giovedì 6 ottobre 2022, 11:31L'esclusiva
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

J.BERRETTINI A RFV: "MILENKOVIC, FISICO DA TENNISTA. HO FIDUCIA IN JOVIC. STASERA È DECISIVA"

Jacopo Berrettini, tennista e fratello del campione della medesima disciplina Matteo, è intervenuto questa mattina a RadioFirenzeViola, nel corso della trasmissione "Social club" per parlare del suo momento sportivo e in particolare della Fiorentina, squadra della quale sia lui che il fratello (che lunedì sarà insignito delle chiavi della città di Firenze) sono tifosi. Ecco le sue parole: "La passione per la Fiorentina parte da mio nonno paterno e dai miei bisnonni. Da bambino tifavo per il Milan, ma presto ho cambiato fede. Vivo la Fiorentina con molta passione, quando posso guardo sempre le partite, anche quando sono all'estero. Lunedì contro la Lazio sarò allo stadio".

C'è un calciatore della Fiorentina che potrebbe essere adatto al tennis?
"Milenkovic fisicamente è dotato per fare tutto, forse è un po' rigido. Se dovessi scegliere prendere lui. Anche Barak non è da sottovalutare".

Ci dà un suo commento sull'inizio di stagione della Fiorentina?
"Ho molta fiducia in Italiano, è un allenatore che mi piace molto. La squadra rispetto all'anno scorso è più completa. Pensavo però che già da qualche partita la squadra avrebbe potuto rialzarsi".

Quanto conta nello sport l'aspetto mentale?
"Conta molto, dietro però ci deve essere una grande volontà di cambiare le cose. Speravo che il goal di Ikoné contro il Verona potesse cambiare le sorti della sua stagione. Nutro grande fiducia in Jovic, è molto forte per me".

Sull'uso dei due centravanti insieme cosa pensa?
"Potrebbe essere una mossa più offensiva, vedo Jovic molto bene anche come seconda punta. Mantenendo sempre gli esterni che per il gioco di Italiano servono molto".

Ha fiducia anche per la partita di stasera?
"Oggi è quasi decisiva, non vincendo la situazione si potrebbe complicare. Guarderò la partita a Firenze".