Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / News
ANTOGNONI, Caro pallone, mi hai dato tutto. E oggi...TUTTO mercato WEB
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
sabato 1 aprile 2023, 11:30News
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

ANTOGNONI, Caro pallone, mi hai dato tutto. E oggi...

Giancarlo Antognoni, che oggi compie gli anni, ha voluto dedicare una lettera al pallone, suo grande amore che lo ha reso grande. Di seguito le parole dell'Unico 10, raccontate ad Agipress: "Caro pallone, nel giorno del mio compleanno, ho preso carta e penna, per scriverti una lettera, che è anche una dichiarazione d'amore. La nostra vita si è intrecciata: ci siamo incontrati quando avevo 6 anni. Mi ricordo, quando in prima elementare, ti ho fatto con degli stracci, unendoli alla carta. Vivevo in campagna, dove i prati erano i protagonisti delle nostre partite di calcio. Finivano con le ginocchia sbucciate, ma anche con tanti sorrisi. Non mancava un abbraccio, a fine gara. Eri sempre con me, dopo la scuola.

Ti portavo sotto braccio come una cosa preziosa da custodire. A 8 anni mi sono trasferito a Perugia e li ho cominciato a conoscerti meglio e ad apprezzarti. Non eri più fatto di stracci, ma di cuoio. Caro pallone, mi hai dato tutto, quello che era nei miei sogni di bambino che ha amato da subito il calcio. A dire il vero, mi hai dato anche dei dispiaceri e sul cammino ho incontrato tante salite da superare. Ti amerò sempre. Mi hai permesso di sognare e di diventare anche campione del mondo. Ma soprattutto mi hai accompagnato nella vita. Tuo, Giancarlo"