Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
DE SISTI A RFV, Bonaventura fuoriclasse. Nzola...TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
lunedì 11 dicembre 2023, 21:00Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

DE SISTI A RFV, Bonaventura fuoriclasse. Nzola...

L'ex calciatore viola, Giancarlo De Sisti, è intervenuto ai microfoni di Radio FirenzeViola, spendendo qualche parola sulla gara di ieri sera contro la Roma. Queste le sue dichiarazioni: “È stata una partita controllata dalla Fiorentina. La Roma ha tirato fuori quel gol che è stato un pezzo di bravura, Dybala ha fatto tutto alla perfezione, ma è stata anche una svista da parte della difesa Viola. La gara si è messa bene per la Roma, ma la Fiorentina è uscita benissimo e ha fatto una bella partita”.

Prosegue: “La Roma è rimasta impressionata da questa Fiorentina, che ha dominato la gara. La traversa di Bonaventura era il segnale che il gol sarebbe arrivato da lì a breve. Anche Quarta ha fatto un bel gol, è proprio forte come giocatore. La Fiorentina avrebbe dovuto vincerla. Il bicchiere è mezzo vuoto per entrambe secondo me. La Roma quando va in vantaggio si chiude benissimo, è difficile passare”. 

Su Bonaventura: “Può essere considerato un fuoriclasse dei tempi moderni. È furbo a smarcarsi e quando ha la palla tra i piedi diventa pericolosissimo, lo abbiamo visto anche in Nazionale. Si sta mettendo sempre più in mostra, è un insegnante di gioco. I suoi compagni si fidano di lui e lo vedono come un “capo”. Lui diventa proprietario del proprio destino ma anche di quello degli altri”. 

Su Nzola e Beltran: “Nzola faceva impressione a La Spezia, reggeva l’attacco da solo. La Fiorentina fa un gioco diverso, fa un possesso palla spettacolare, ma lui ha bisogno di palloni per calciare. Ieri gli è capitata l’occasione, ma non è riuscito ad insaccare. Beltran non lo conosco benissimo”.