Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Radio FirenzeViola
CASO A RFV, Arthur qualità e personalità. Su Beltran...
venerdì 23 febbraio 2024, 21:40Radio FirenzeViola
di Redazione FV
per Firenzeviola.it

CASO A RFV, Arthur qualità e personalità. Su Beltran...

Mimmo Caso a Radio Firenze Viola
00:00
/
00:00

L'ex calciatore di Lazio e Fiorentina Domenico Caso è intervenuto a Radio FirenzeViola durante la trasmissione "Il Brivido Viola", per parlare dell'attualità di casa Fiorentina. Queste le sue parole sul centrocampo di Italiano: "Direi che Arthur è un calciatore che in quel ruolo ha pochi rivali. Ha talento e personalità. Poi con lui per me devono giocare Bonaventura e Duncan. Quest'ultimo dà equilibrio in un centrocampo con due giocatori di qualità. Arthur penso che sia la ciliegina sulla torta perché fa il play basso che è fondamentale in un centrocampo a tre. Per Italiano questi tre sono imprescindibii, penso che Italiano non ci possa rinunciare"

Qual'è il ruolo giusto di Beltran?
"Secondo me Beltran si adatta bene sia da prima punta che da seconda punta. Ultimanente sta bene e ha segnato. Su di lui si deve insistere. Può giocare dietro Belotti però servono due esterni di ruolo che garantiscano un certo tipo di gioco. Al momento però ne abbiamo solo uno ed è Gonzalez, perché dall'altra parte vengono via via adattati giocatori come Kouame e Sottil. Comunque penso che Beltran sia un calciatore su cui puntare".

La Fiorentina il prossimo anno è, soprattutto a centrocampo, da ricostruire?
"Le formazioni vanno costruite piano piano, pezzo dopo pezzo. Il comandante e il promotore è l'allenatore. Ovviamente partirei da certi punti base come Bonventura e Arthur. A me piaceva anche Amrabat che non so se possa tornare. Poi Duncan è un calciatore di cui c'è sempre bisogno. La cosa più importante è che la società operi in maniera oculata insieme all'allenatore per migliorare una squadra che sta facendo bene. Più che crisi farei un applauso a questa squadra, poi penso che la società debba seguire di più il tecnico". 

ASCOLTA IL PODCAST PER L'INTERVISTA COMPLETA