Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Notizie di FV
NICO NON AVER PAURA DI SBAGLIARE UN CALCIO DI RIGORETUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom
mercoledì 28 febbraio 2024, 16:00Notizie di FV
di Pietro Lazzerini
per Firenzeviola.it

NICO NON AVER PAURA DI SBAGLIARE UN CALCIO DI RIGORE

A margine del godimento della vittoria contro la Lazio, ha fatto discutere la prestazione di Nico Gonzalez, autore del secondo errore dal dischetto consecutivo e di una partita che non ha messo tutti d'accordo. L'argentino è stato criticato per i due pali colpiti, uno su rigore in movimento, l'altro con un vero e proprio penalty. In tanti hanno sottolineato come il numero 10 di Italiano, dopo l'infortunio non sia più riuscito ad incidere come nella prima parte della stagione ma alcune critiche nei suoi confronti sono apparse un po' eccessive. 

Al di là della forma 
Nico Gonzalez non ha fatto gol, è vero, ma è stato determinante per il gioco viola nella miglior prestazione di squadra dell'intera stagione. È evidente come per l'identità che Italiano ha dato alla sua Fiorentina, la presenza di Nico sia determinante. In entrambe le azioni che hanno portato ai due gol di Kayode e Bonaventura, il "la" lo ha dato sempre lui, dimostrando che pur essendo al 60% averlo in campo è decisivo per il rendimento complessivo. 

Un dettaglio che fa la differenza
Non solo. Un dettaglio che in pochi hanno evidenziato, è legato a una delle sue principali qualità tecniche, ovvero l'elevazione e il colpo di testa. Nico Gonzalez in campo significa sempre un'opzione in più per la Fiorentina, perché se in difficoltà, rinviare dalle sue parti è comunque garanzia di successo. Inoltre, va ricordato come per gli avversari, dover fare i conti anche solo con la sua presenza, significhi perdere energie mentali da dedicare al resto del reparto offensivo. Un valore aggiunto che pur senza brillare alza di molto le qualità generali dei Viola. 

Obiettivo marzo al top
Adesso l'obiettivo del giocatore ma anche di Italiano è quello di averlo sempre più in forma verso il momento più caldo della stagione. Un marzo che sarà determinante per raggiungere gli obiettivi della Fiorentina e che con Nico Gonzalez in campo fa sicuramente meno paura rispetto al nefasto inizio di 2024. E il prossimo rigore? Nico non aver paura di sbagliarlo. Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore.