Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / Notizie di FV
RANIERI, CHE CRESCITA NELLE PRIME 50 IN MAGLIA VIOLA: COL TORO FU DECISIVOTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 1 marzo 2024, 19:00Notizie di FV
di Samuele Fontanelli
per Firenzeviola.it

RANIERI, CHE CRESCITA NELLE PRIME 50 IN MAGLIA VIOLA: COL TORO FU DECISIVO

Dopo l'entusiasmo ritrovato grazie alla vittoria contro la Lazio, la Fiorentina domani è chiamata a dare continuità al risultato e, forse cosa ancora più importante, alla prestazione messa in mostra davanti alla squadra capitolina. Contro il Torino, così come contro i biancocelesti, Italiano (QUI le sue parole in vista del match), visto che Martinez Quarta è ancora alle prese con i postumi di una colica renale che lo ha colpito nella notte tra domenica e lunedì scorso, ha le scelte obbligate in difesa. I due centrali infatti saranno di nuovo Nikola Milenkovic e Luca Ranieri. Il difensore classe 1999 contro la Lazio ha festeggiato, come celebrato anche dal Museo Fiorentina, le sue prime 50 presenze in maglia viola. Domani all'Olimpico Grande Torino invece affronterà l'ultima squadra, i granata di Juric, contro cui è andato a segno lo scorso 29 dicembre.

LE PRIME 50 PRESENZE IN VIOLA DI RANIERI, DA ESUBERO A LEADER DELLA DIFESA
Da Fiorentina-Monza, primo turno di Coppa Italia, il 18 agosto 2019, a Fiorentina-Lazio di lunedì scorso. In cinque anni Luca Ranieri si è trasformato prima da giovane promessa ad esubero, e poi da esubero a leader della difesa. La vera storia in viola del centrale spezzino è iniziata la scorsa stagione, dopo i prestiti a Ascoli e Spal in Serie B e alla Salernitana in Serie A, con Vincenzo Italiano. Sempre puntuale e affidabile quando è stato chiamato in causa, il difensore mancino classe 1999 si è conquistato, viste le incertezze in marcatura di Quarta e una stagione non esaltante di Milenkovic, un ruolo centrale nella difesa gigliata. Quest'anno, con 2.107 minuti, è al momento il difensore più usato da Italiano dopo il serbo e capitan Biraghi. Inoltre Ranieri è diventato anche una risorsa importante in zona gol per la Fiorentina, risultando decisivo in più di un'occasione. 

L'ULTIMO GOL PROPRIO CONTRO IL TORINO
A livello di prestazioni e di efficacia anche in zona offensiva, dicembre è stato sicuramente il mese d'oro di Luca Ranieri. Il centrale ex Salernitana è stato decisivo per il periodo di stagione migliore dei viola. Dopo la doppietta contro il Genk, nell'ultima sfida del raggruppamento Ranieri ha regalato alla Fiorentina il primo posto nel girone di Conference segnando il gol del pareggio a Budapest contro il Ferencvaros. Contro il Torino invece, prossimo avversario dei viola, è arrivato il suo primo gol al Franchi. Una rete decisiva per quello che fu il terzo successo consecutivo (tutti per 1-0) dei toscani. Vedremo domani se il centrale ligure riuscirà, oltre a garantire la solita prestazione solida a livello difensivo, a regalare un'altra vittoria importante ai viola contro i granata di Juric (QUI le dichiarazioni del tecnico croato in conferenza stampa). Intanto giovedì torna la Conference League con l'andata degli ottavi di finale, a Budapest, contro gli israeliani del Maccabi Haifa. Una competizione e una città in cui ha già dimostrato di saper essere decisivo.