Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / fiorentina / I fatti del giorno
Anche senza 9, la Fiorentina sbanca Salerno per la prima volta in Serie A. Granata ormai in BTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca 2024 @fdlcom
lunedì 22 aprile 2024, 00:42I fatti del giorno
di Dimitri Conti

Anche senza 9, la Fiorentina sbanca Salerno per la prima volta in Serie A. Granata ormai in B

La Salernitana prosegue nella sua crisi che ormai dura da inizio anno, dalla scorsa estate, mentre la Fiorentina esce dalla sterilità di risultati che stava collezionando in campionato e grazie allo 0-2 finale sul tabellone dell'Arechi torna a prendere tre punti in campionato dopo quasi due mesi, prima volta in trasferta nel 2024. E la Fiorentina riesce anche in un'impresa a suo modo storica, dato che per la prima volta riesce ad espugnare il campo della Salernitana in Serie A. C'era riuscita solo in coppa.

Il tecnico viola Italiano, che ha operato un turnover corposo in vista dell'Atalanta mercoledì, si porta a casa il ritrovato sapore dei tre punti: "Avete visto chi giocava centravanti? Anzitutto mi porto a casa la vittoria. In classifica siamo un po' indietro e ci tenevamo tanto a conquistare un successo. Non ho potuto contare su diversi calciatori, spero di recuperarne qualcuno per la prossima partita. A mio avviso anche i subentrati hanno fatto molti bene. Kouame non era al 100% e non c'erano i presupposti per gettarlo nella mischia dal primo minuto. La sua rapidità ha messo in difficoltà una Salernitana forse un pochino più stanca".


Il suo omologo di casa campana, Colantuono, non può che cercare di accompagnare la squadra con la maggior dignità possibile alla Serie B, da quarto allenatore diverso nella stagione della Salernitana: "Dispiace molto. Tutto sommato abbiamo fatto la nostra partita contro un avversario di livello come la Fiorentina. Sapevamo benissimo che loro palleggiavano molto, credo siano secondi in Italia sotto questo punto di vista. A noi tocca chiudere dignitosamente, come ho sempre detto. La tendenza di questa squadra è quella di prendere gol all'inizio, speravamo che ci capitasse un episodio favorevole. Invece abbiamo preso una rete assolutamente evitabile. C'è veramente dispiacere".