Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / genoa / Copertina
Fabio Liverani: "Il mio urlo al cielo finale era per Maradona"
lunedì 30 novembre 2020 23:13Copertina
di Franco Avanzini
per Genoanews1893.it
fonte sky sport

Fabio Liverani: "Il mio urlo al cielo finale era per Maradona"

Il tecnico del Parma Fabio Liverani ha parlato  ai microfoni di SKY Sport: "Questa squadra ha avuto tante difficoltà, ha tante potenzialità e tanti giocatori che mi permettono grandi scelte. Negli ultimi due anni sono arrivate delle salvezze, certe situazioni però come Covid e il non allenarsi hanno portato questa squadra ad avere qualche difficoltà di troppo. Il risultato è meritato".

Arrivavate da una gara persa male a Roma: "Io non ho criticato la squadra dopo la sconfitta di Roma. Questa squadra aveva bisogno di ritrovare la cattiveria agonistica. Oggi abbiamo giocato con Busi che si è allenato poco, Osorio che si è allenato solo dieci giorni, le lingue sono diverse e non è facile andare avanti". 

L'importanza della gara, un urlo liberatorio: "Nessun sassolino volevo togliermi ma il mio urlo era per il cielo. Non mi emoziono molto, sono nato nel 1976 e negli anni di Maradona ero piccolo ma era il mio idolo. Era una poesia, volevo dedicare qualcosa a lui anche nel mio piccolo. Il ricordo più forte fu un Roma-Napoli all'Olimpico a Capodanno e anche se era un avversario lui era il calcio. La punizione con la Juventus non sarà mai più ripetibile da nessuno". 

Parma telecomandato dal tecnico da fuori del campo: "Per giocare a calcio i tre attaccanti sono fondamentali, danno coraggio a tutti. Alves quattro o cinque volte hanno mandato in fuori gioco gli avversari, vuol dire che hanno fatto bene anche gli attaccanti. Ha segnato Gervinho ma potevano segnare anche altri". Parma messo in campo come il Lecce dello scorso anno? "3-5-2 lo abbiamo utilizzato solo tre o quattro volte e solo nelle emergenze. Messo Grassi terzino destro solo in alcune gare, non abbiamo avuto tempo per fare giocare Inglese e Cornelius per un certo periodo causa vari problemi. Questa squadra giocherà sempre con le tre punte, non per le richieste del presidente ma perché sono io che faccio questo tipo di calcio"

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000