Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / inter / Primo piano
Eriksen è diventato l'oro dell'Inter. E che numeri nei tiri dalla distanzaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 19 aprile 2021 10:20Primo piano
di Mattia Albertella
per Linterista.it

Eriksen è diventato l'oro dell'Inter. E che numeri nei tiri dalla distanza

Christian Eriksen è sempre più al centro dell’Inter. Ieri sera, come sottolinea la Gazzetta dello Sport, nello stesso stadio in cui nacque la prima Juve di Conte con il suo marchio di fabbrica 3-5-2 e la BBC, ha segnato l’uomo della svolta dell’Inter: Eriksen. Il danese, infatti, ha portato qualità nel momento decisivo della stagione ed è stato uno dei protagonisti del cambio di passo nerazzurro. Quello di ieri sera contro il Napoli è stato il suo primo gol in campionato di quest’anno. Una rasoiata di sinistro che ha permesso all’Inter di riacciuffare il pari in un momento delicatissimo sia della partita sia della stagione intera. Eriksen da oggetto misterioso e ai margini del progetto si è ritrovato, dopo la perla su punizione nel derby di Coppa Italia (vero sliding doors della sua stagione), ad essere uno dei punti di forza dell’undici di Conte. Sulle sue qualità nessuno aveva mai avuto dubbi. Basti pensare che dal 2013 ad oggi è arrivato a 24 reti con tiri da fuori are: in questa classifica, considerando i 5 migliori campionati europei, è secondo solo a Messi (59). I dubbi, semmai, erano legati sia al suo adattarsi ad un calcio più tattico sia ad una possibile mancanza di personalità. Bene, a questo punto della stagione i dubbi sono stati eliminati completamente. Eriksen è ormai al centro del progetto nerazzurro e i meriti sono sia suoi sia di Conte. Il danese si è avvicinato a Conte, entrando nei suoi schemi e mostrando, con la propria intelligenza, di sapersi adattate a tutte le rigidità. All’Inter ha imparato a difendere e, assieme a Brozovic, si è diviso i compiti da play. Lo stesso tecnico a fine gara si è detto soddisfatto dei passi in avanti del danese: “Ci ha messo un po’ ma ora si sta esprimendo con continuità e più intensità, ma penso che possa fare molto ma molto di più”. Insomma, la love story tra Eriksen e l’Inter è appena sbocciata e chissà che presto non possa arrivare il primo regalo: lo scudetto.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000