Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Inter, Frattesi è l'uomo delle notti d'Europa. Ecco perchè gioca di più in ChampionsTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 29 novembre 2023, 16:00News
di Marco Corradi
per Linterista.it

Inter, Frattesi è l'uomo delle notti d'Europa. Ecco perchè gioca di più in Champions

Sono in tutto cinquecento i minuti giocati da Davide Frattesi con l'Inter, e La Gazzetta dello Sport analizza l'anomalia nell'impiego dell'ex Sassuolo. Il centrocampista è titolarissimo in Nazionale ma non in nerazzurro, dove gioca più in Champions League che in Serie A: in soli tre turni è arrivato a 215' e potrebbe superare il suo dato in Serie A (285' giocati in 12 gare, visto che sarà titolare col Benfica. 

Il palcoscenico europeo sembra essere diventato la nuova zona di comfort per il "cacciatore" Frattesi, che viene schierato principalmente in Europa per un motivo. I suoi inserimenti si addicono meglio all'arioso calcio internazionale, che alla "bloccata" Serie A, dunque Inzaghi gli concede carta bianca in Champions League, dove tutti attaccano a viso aperto e non si rischia di far saltare gli equilibri. Inoltre, quest'anno è proprio la Champions ad essere il teatro del turnover nerazzurro e dunque l'ex neroverde trova spazio e minuti.

Il dualismo con Barella per ora gli sta costando tante panchine, perchè Calhanoglu e Mkhitaryan sono intoccabili. Ma, scommette la Rosea, Frattesi sarà spesso titolare nella seconda parte di stagione. E intanto brilla in Europa: assist per Lautaro con la Real Sociedad e per Sanchez col Salisburgo, con annesso rigore procurato per il 2-1 di Calhanoglu. E chissà che non sia proprio lui l'uomo decisivo col Benfica.