Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Baccin: "Come si scovano i talenti? Abbiamo una fitta rete di conoscenze per arrivare prima"
mercoledì 15 maggio 2024, 19:50News
di Bruno Cadelli
per Linterista.it

Baccin: "Come si scovano i talenti? Abbiamo una fitta rete di conoscenze per arrivare prima"

Il vice direttore sportivo dell'Inter Dario Baccin è stato intervistato da Sky Sport. Una chiacchierata in cui è stato dato ampio spazio al lavoro societario con qualche rivelazione sulle prossime mosse di mercato. Seconod Baccin il gruppo di lavoro nerazzurro funziona grazie ad una notevole coesione, ecco le sue parole: "Siamo insieme da molti anni e questo ci agevola. I risultati credo siano la naturale conseguenze degli sforzi che stiamo facendo tutti insieme". Per raggiungere i risultati è anche fondamentale sapere scovare i talenti: "Come riusciamo? Con l'organizzazione del lavoro principalmente, abbiamo una struttura di osservatori guidata da Ausilio e da me che lavora tanto, seguiamo tutti i campionati del mondo e una rete fitta di conoscenze che ci permettere di avere delle segnalazioni prima degli altri. A volte si riesce a chiudere delle buone operazioni, tante volte no, però cerchiamo di essere presenti su tutti i mercati"

Gli occhi della dirigenza nerazzurra arrivano dappertutto, ma c'è una parte del mondo che sembra davvero ricca di giocatori interessanti secondo il vice direttore sportivo nerazzurro: "Il Sudamerica è una zona ricca di giocatori interessanti, dopo un periodo di crisi sono tornati giocatori potenzialmente molto validi, chiaramente questi paesi si sono strutturati rendendo più difficile prendere giocatori a prezzi competitivi. Le squadre inglesi e tedesche si muovono con grande anticipo anche grazie alle agevolazioni sui calciatori extracomunitari con budget impensabili per noi però continuiamo a battere questi mercati".