Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Il tribunale di Madrid dà ragione alla Superlega, l'UEFA non ci sta: "Non ha dato il via libera"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 28 maggio 2024, 00:15News
di Bruno Cadelli
per Linterista.it

Il tribunale di Madrid dà ragione alla Superlega, l'UEFA non ci sta: "Non ha dato il via libera"

Nuovo capitolo nella telenovela Superlega. Come scrive Calcio e Finanza, nella giornata di oggi, il Tribunale di Madrid ha dato ragione a chi sostiene la genesi del nuovo trofeo europeo: la FIFA e la UEFA hanno abusato della loro posizione dominante. Un giudizio che arriva dopo il pronunciamento dello scorso dicembre della Corte di Giustizia Europea, a cui lo stesso tribunale spagnolo si era rivolto. Dopo il pronunciamento del tribunale è arrivato il comunicato UEFA: "La UEFA prende atto della sentenza odierna del Tribunale Commerciale di Madrid. In particolare, la UEFA è lieta di rilevare che il giudice ha confermato la validità di un sistema di pre-autorizzazione per le competizioni di terze parti che devono essere approvate secondo le regole di autorizzazione della UEFA e ha riconosciuto i benefici indiscutibili di tali regole per il sistema sportivo del calcio".

La nota della UEFA prosegue così: "Il tribunale ha anche confermato che la versione attuale delle regole di autorizzazione della UEFA (adottata nel giugno 2022) non è influenzata dalla sentenza odierna. Inoltre, il tribunale non ha dato il via libera, né ha approvato, progetti come la Superlega. Infatti, il giudice ha affermato che il progetto della Superlega è stato abbandonato da tempo e che non può essere chiamata a pronunciarsi su progetti astratti. In breve, la sentenza non concede a terze parti il diritto di sviluppare competizioni senza autorizzazione e non riguarda alcun progetto futuro o una versione modificata di un progetto esistente. In ogni caso, la UEFA prenderà tempo per studiare la sentenza prima di decidere se sia necessario intraprendere ulteriori azioni"