Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Marotta: "Il motto di Oaktree? No alle spese folli, sì a giovani e stabilità finanziaria"
lunedì 17 giugno 2024, 20:32News
di Marco Corradi
per Linterista.it

Marotta: "Il motto di Oaktree? No alle spese folli, sì a giovani e stabilità finanziaria"

Nel suo intervento ai microfoni di Radio Anch'io Lo Sport, su Radio1, l'ad e presidente dell'Inter Giuseppe Marotta riflette anche sul proliferare delle proprietà straniere. Di seguito le sue parole: "Lo sport rappresenta un grande patrimonio della nostra Italia, insieme al turismo. E quindi vanno tutelati. Noi non siamo più l’El Dorado del calcio come negli anni ’90, ora siamo un calcio di transizione. I calciatori che arrivano poi vengono attratti da altre offerte e per noi è difficile trattenerli. La nostra capacità deve essere riuscire a sostituirli in maniera adeguata senza spendere tanto.

Le proprietà americane? Delle 20 squadre di Serie A, 10 sono straniere. Il nostro modello degli anni ’60-’70 non c’è più e bisogna prenderne atto. Ma menomale che arrivano investitori stranieri, che permettono al nostro calcio di non perdere in competitività. Questi investitori, come Oaktree, manifestano la volontà di mantenere stabilità, trasparenza e rigidità finanziaria, mi sembra giusto. Quindi no alle spese folli e sì alla valorizzazione dei giovani”.