Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Inter, Calhanoglu preoccupa anche Inzaghi: il tecnico sta vivendo la situazione con apprensioneTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 24 giugno 2024, 09:30Serie A
di Alessio Del Lungo

Inter, Calhanoglu preoccupa anche Inzaghi: il tecnico sta vivendo la situazione con apprensione

Hakan Calhanoglu potrebbe sfruttare l'interesse del Bayern Monaco per ottenere un altro prolungamento del contratto, allungando l'attuale scadenza dal 2027 al 2028 con conseguente adeguamento dell'ingaggio. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l'Inter sta attendendo le mosse del centrocampista e del club interessato, dato che nessuno si è fatto sentire. I nerazzurri non hanno gradito l'atteggiamento del turco e la tensione si avverte. In Viale della Liberazione non aprono alla possibilità di una nuova intesa.

Pure Simone Inzaghi, in vacanza, sta vivendo la situazione con un pizzico di apprensione. Il tecnico lo ritiene fondamentale, lo considera incedibile e soprattutto non credeva che potesse manifestare segnali di insofferenza. Urge chiarezza, dunque servirà un intervento in prima persona probabilmente del turco. Nessuno verrà trattenuto contro voglia, ma per l'ex Milan serviranno necessariamente 50-60 milioni di euro.


Calhanoglu è stato uno dei protagonisti indiscussi della stagione dell'Inter. L'ex Bayer Leverkusen è sceso in campo 32 volte in Serie A, 6 in Champions League e 2 in Supercoppa Italiana, totalizzando 40 presenze. Il dato sorprendente sono i 15 gol segnati, 13 in campionato e uno in ciascuna delle altre due competizioni. Dovesse lasciare Milano, sarebbe un duro colpo anche per i tifosi, che lo hanno accolto da subito con grande entusiasmo.