Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Porrini a RBN: "Stagione fallimentare ma anche Allegri lo sa. Ecco cosa è mancato alla Juve"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 23 maggio 2022, 19:56Primo piano
di Daniele Petroselli
per Bianconeranews.it

Porrini a RBN: "Stagione fallimentare ma anche Allegri lo sa. Ecco cosa è mancato alla Juve"

A Radio Bianconera, l'ex juventino Sergio Porrini ha parlato della stagione appena conclusa, con un focus sulla squadra di Allegri: "Cosa è mancato alla Juve quest'anno? Tante cose - ha detto durante Terzo Tempo -. Sicuramente essere stata vincente per tanto tempo porta a un appagamento. E poi le scelte degli ultimi 2-3 anni sul mercato non hanno dato i risultati sperati. Questa Juve è mancata nell'entusiasmo, non ha avuto una figura leader, soprattutto in zone del campo dove contava, vedi il centrocampo. E' mancato uno alla Ibrahimovic, che ha stimolato il Milan nelle ultime stagioni".

Poi anche una valutazione del tecnico bianconero: "Nessuno discute le sue qualità, visto che negli anni ha vinto con Milan e Juventus. E' logico che è stato uno di quelli da cui mi aspettavo che riuscisse dopo un paio di mesi a cambiare le cose, che riuscisse a entrare nella testa dei giocatori e ottenere quello che negli ultimi anni è mancato. Invece la stagione è stata fallimentare dal punto di vista dei risultati, peggiore anche di quella con Sarri e Pirlo. Anche lui credo che non sia contento del suo lavoro".

Infine Porrini ha ammesso: "Bene avere i giovani, ma servono i leader, quelli abituati a vincere. Perchè fanno crescere i ragazzi. E puntare su Pogba e Di Maria credo sia la direzione giusta per creare una squadra con il giusto mix di talenti giovani ed esperti".