Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / La Frecciata
L'obiettivo Juventus, al 30 giugno, era chiudere Pogba e Di MariaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 28 giugno 2022, 18:00La Frecciata
di Franco Leonetti
per Bianconeranews.it

L'obiettivo Juventus, al 30 giugno, era chiudere Pogba e Di Maria

Un mercato a fasi quello della Juventus, come avevo preannunciato, quello appena partito in questa estate. Una programmazione chiara, nonostante qualcuno abbia tacciato, prematuramente, la dirigenza di immobilismo e di nessuna manovra concreta, poi puntualmente smentita dai fatti. Il primo obiettivo della Juve era chiaro, arrivare al 30 giugno avendo chiuso due straordinarie opportunità a parametro zero, di immensa qualità, come Paul Pogba e Angel Di Maria. Era missione principale alzare, di molto, il livello di una squadra che spesso veniva tacciata di carenza qualitativa, oltre ad incompletezza in alcuni reparti.

Pogba e Di Maria son una panacea in tal senso, due giocatori top, con età e destini diversi, ma uniti dalla causa comune della maglia bianconera e dall'essere costati nulla di cartellino. Fattore questo che diventa anche un punto di forza non indifferente. In attesa delle ufficializzazioni, la Juve ha raggiunto il proprio proposito, ciò non significa che Cherubini e l’intera dirigenza siano rimasti fossilizzati solo su questi due affari: tanto lavoro in altre direzioni che attende di essere attuato. Kostic, altro esterno, che agisce in fascia mancina è nelle mani della Vecchia Signora, Zaniolo è un obiettivo anche se molto costoso, si valuta lo sfoltimento con la partenza di giocatori come Pellegrini, Arthur, eventualmente Rabiot, e la dismissione totale di Ramsey. E ancora l’esterno basso sinistro, con Cambiaso che è una trattativa molto ben avviata, e l’obiettivo del vice Vlahovic da centrare.

Insomma un mercato poliforme, con molteplici obiettivi da portare a casa, per rafforzare una Juventus che ha necessità di un profondo restyling per alzare il tasso tecnico e qualitativo, e il nodo De Ligt che, ci si augura, possa venir sciolto a breve. Se l’olandese rimarrà, Madama cercherà un difensore centrale di peso, forza ed esperienza, nel malaugurato caso di una partenza, la Juve avrà necessità di due innesti di peso, con almeno un centinaio di milioni di budget. Insomma, il mercato è ancora al di là dall’essere completato, ma intanto il primo, corposo, obiettivo è stato centrato, le due occasioni a parametro zero, e che occasioni, saranno bianconere. Pogba e Di Maria suscitano già entusiasmo, e ci mancherebbe non fosse così.

Mg Londra (Inghilterra) 01/06/2022 - Finalissima 2022 / Italia-Argentina / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Angel Di Maria-Emerson © foto di www.imagephotoagency.it