Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
L'avv. La Marca: "Juventus squadra piatta e spenta, non ha leader a cui aggrapparsi"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 31 gennaio 2023, 21:49Altre notizie
di Daniele Petroselli
per Bianconeranews.it

L'avv. La Marca: "Juventus squadra piatta e spenta, non ha leader a cui aggrapparsi"

Domenico La Marca, avvocato ed esperto in diritto sportivo, ha parlato del caso Juventus a 1 Station Radio: "Nell’analisi delle motivazioni della Corte D’Appello Federale ci sono alcuni passaggi importanti in merito all’operato della Juventus, laddove la Corte ha evidenziato che ci sono state operazioni caratterizzate da una consapevolezza a tutto tondo dell’artificiosità delle medesime, mentre altre sono state compiute con una consapevolezza più superficiale o magari persino in buona fede ma in grado lo stesso di determinare una situazione fuori controllo. Per il famoso Libro Nero di FB si utilizza il termine 'inquietante' il cui contenuto costituisce un elemento oggettivo non equivocabile. Pertanto, non si è valutata la legittimità di un determinato valore ma si è valutato l’insieme di comportamenti e gli effetti di tali comportamenti sistematici e ripetuti sul bilancio".

mentre sul campo ha detto: "Le questioni extra calcistiche stanno incidendo sul percorso della Juventus, con il Monza si è vista una squadra spenta e piatta dal punto di vista mentale, le due reti del Monza sono il frutto di una serie grossolana di errori tecnici e tattici. La Juventus è una squadra che non riesce a trovare delle certezze e dei leader a cui aggrapparsi, in questo momento bisogna fare di necessità virtù e soprattutto il sempre vituperato Allegri rimane l’unica garanzia per limitare i danni e per superare questo momento di assoluta difficoltà visto che ci sono ancora competizioni come la Coppa Italia e l’Europa League dove i bianconeri possono lasciarsi alle spalle la vicenda della penalizzazione".