Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
Vaciago: "Tenere Allegri è impopolare, ma una decisione va presa entro la metà di giugno"TUTTO mercato WEB
venerdì 2 giugno 2023, 10:45Altre notizie
di Simone Gioia
per Bianconeranews.it

Vaciago: "Tenere Allegri è impopolare, ma una decisione va presa entro la metà di giugno"

"Una settimana, forse due, poi una decisione va presa. La Juventus ha due strade per ripartire dopo le tempeste giudiziarie: confermare Allegri o cambiare allenatore" scrive oggi il direttore di Tuttosport, Guido Vaciago, nel suo editoriale. "Tenere Allegri è certamente la scelta più impopolare, considerato l’umore tifoso di queste settimane, e comporta dei rischi. C’è uno scollamento con una parte della squadra da ricomporre e un’identità di gioco più precisa da ritrovare. Sull’altro piatto della bilancia pesa l’esperienza di Allegri e le indubbie capacità di allenare, che forse dovrebbe rispolverare, magari rinfrescando qualcosa nel suo staff.

Inoltre, il carico notevole del suo ingaggio è un fattore che la bilancia della società sta misurando. Cambiare il tecnico è una scelta che potrebbe rigenerare l’entusiasmo della gente juventina, non proprio un dettaglio considerato il contesto nel quale il club dovrà ricostruire, ma la Juventus storicamente non si fa prendere la mano dai tifosi nelle scelte importanti. Non sarà, dunque, facile ragionare con serenità nelle prossime due settimane, ma c’è un’unica certezza: non andare oltre. Trascinare oltre la metà di giugno la decisione sulla panchina potrebbe essere l’unico vero e grande errore della dirigenza che deve riavviare il motore bianconero e tornare a farlo correre verso il successo" si legge.