Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Calciomercato
La Juventus non è disposta a concedere aumento di stipendio a McKennieTUTTO mercato WEB
Weston McKennie
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 28 maggio 2024, 23:20Calciomercato
di Luca Cimini
per Bianconeranews.it
fonte tuttojuve.com

La Juventus non è disposta a concedere aumento di stipendio a McKennie

Secondo il Corriere dello Sport il centrocampista americano vorrebbe rimanere a Torino ma al momento c'è distanza sul rinnovo contratto

Secondo l'edizione odierna del "Corriere dello Sport", il mercato della Juventus si concentrerà in gran parte sul centrocampo, dove i dubbi principali riguardano il futuro di Adrien Rabiot e Weston McKennie.

La Juventus sta lavorando al prolungamento di contratto di Rabiot

Adrien Rabiot, che ha il  contratto in scadenza il 30 giugno, è al centro delle attenzioni, dato che il club e il giocatore devono ancora trovare un'intesa per il rinnovo. La Juventus vorrebbe trattenerlo, ma l'esito delle trattative è incerto. Nei prossimi giorni è atteso l'incontro fra la mamma agente sportivo del centrocampista francese e il Football Director della società bianconera Cristiano Giuntoli. La permanenza di Rabiot sarebbe anche una richiesta del tecnico italo-brasiliano Thiago Motta, che a giorni sarà ufficializzato come nuovo allenatore della società bianconera. 

La distanza fra richieste d'ingaggio del centrocampista McKennie e l'offerta della Juventus

Diversa la situazione per Weston McKennie. Il centrocampista americano ha un contratto fino al 2025 e sembra disposto a rimanere a Torino. Tuttavia, la società bianconera non intende concedergli aumenti d'ingaggio, in linea con la nuova politica di sostenibilità finanziaria della Juventus, volta a diminuire la spesa per gli ingaggi. Questa situazione crea un punto di frizione tra le esigenze del giocatore e le politiche economiche del club, rendendo incerta la sua permanenza.

La Juventus, guidata da Cristiano Giuntoli, dovrà trovare soluzioni che concilino la necessità di mantenere una squadra competitiva con la volontà di ridurre i costi salariali, in un mercato che si preannuncia complesso e pieno di sfide.

4o