Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Storia bianconera
3 agosto 2003, vinta la SupercoppaTUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
mercoledì 3 agosto 2011, 21:45Storia bianconera
di Redazione TuttoJuve
per Tuttojuve.com
fonte juventus.com

3 agosto 2003, vinta la Supercoppa

La data del 3 agosto è legata a uno dei tantissimi successi ottenuti dalla Juventus nella propria storia. Un trionfo “made in Italy” ma dal sapore internazionale. Nel 2003, la squadra di Marcello Lippi vince la Supercoppa Italiana battendo il Milan a New York.

I bianconeri, vincitori dell’ultimo Scudetto, e rossoneri, detentori della Coppa Italia, si trovano di fronte al Giants Stadium, pochi mesi dopo essersi affrontati all’Old Trafford di Manchester per la finale di Champions League. La posta in palio non è la stessa, ma Del Piero e compagni hanno più di un motivo per cercare la “vendetta”. L’ultimo dei quali molto recente: onorare la memoria del presidente Vittorio Chiusano, scomparso tre giorni prima, il 31 luglio.

Proprio come nella sfida di fine maggio, l’equilibrio regna sovrano. Lo 0-0 tiene 120 minuti, ma si schioda prima di arrivare ai rigori. Sempre per un tiro dal dischetto, concesso ai rossoneri in pieno recupero: Pirlo trasforma e sembra chiudere i giochi. Ma la Juve non ci sta e all’ultimo assalto trova il pareggio. Legrottaglie, alla sua prima partita ufficiale, crea le condizioni per l’1-1 segnato da Trezeguet.

Come all’Old Trafford, il trofeo si decide quindi dagli undici metri. Questa volta i bianconeri sono perfetti. Di Vaio, Trezeguet, Birindelli, Camoranesi e Ferrara fanno centro. Buffon fa il resto parando il tiro di Brocchi.

La Juventus può mettere le mani sulla sua quarta Supercoppa Italiana, cancellare in parte il ricordo di Manchester e ricordare nel migliore dei modi la figura dell’avvocato Chiusano.