Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Podcast TJ
Di Dio a RBN: “Pogba rischio minestra riscaldata. Ecco il dopo Chiellini. Dybala scommessa persa”TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Insidefoto/Image Sport
venerdì 20 maggio 2022, 19:14Podcast TJ
di Quintiliano Giampietro
per Tuttojuve.com

Di Dio a RBN: “Pogba rischio minestra riscaldata. Ecco il dopo Chiellini. Dybala scommessa persa”


Alla vigilia della sfida contro la Fiorentina, ultima di Serie A, si riscalda il mercato. In attesa di novità sul doppio fronte Pogba-Perisic, per Di Maria pare ormai fatta, lunedì potrebbe essere ufficializzato l'acquisto. In ESCLUSIVA a Fuori di Juve il giornalista de Il Giornale Marcello Di Dio è intervento sui possibili acquisti bianconeri, ha indicato il nome per sostituire Chiellini, dicendo poi la sua rispetto al lavoro di Allegri e alla partenza di Dybala.

Questo il giudizio Di Dio sul primo anno dell'Allegri bis: “Mi è sempre piaciuto il tecnico livornese e non ho cambiato idea. Ritengo però negativa la stagione, intanto perché partita in modo inaspettato, male rispetto alle aspettative, difficoltà nel gioco e nella posizione in campo di alcuni elementi, tra i quali Bernardeschi. Sono legato a Federico perché ha militato nel Crotone, la squadra della mia città. Non mi sorprende che ci sia stato il divorzio di un matrimonio a mio avviso mai nato in maniera spumeggiante. Lui non è un fenomeno, avevo stima di questo ragazzo, ma non è cresciuto. Ci sono state altre situazioni. Sicuramente l'effetto Ronaldo ha agito come un boomerang, sui risultati che non sono arrivati. Poi bisogna sottolineare anche la buona stagione di squadre sulla carta con rose inferiori, vedi il Milan che probabilmente vincerà lo scudetto, grazie all'alchimia giusta e alla continuità. Quindi una serie di situazioni ha causato la partenza ad handicap della Juve e nel corso della stagione non è riuscita a colmarla. C'è stata la quella serie di risultati positivi, la squadra stava risalendo poi però ha pagato questo sforzo. Ha perso Supercoppa e finale di Coppa Italia, in Champions per il terzo anno non si è andati oltre gli ottavi”.