Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Triplice fischio - Juve-Bologna, Morina: "Bene Abisso, buona la gestione dei cartellini"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
lunedì 3 ottobre 2022, 15:00Primo piano
di Marco Spadavecchia
per Tuttojuve.com

Triplice fischio - Juve-Bologna, Morina: "Bene Abisso, buona la gestione dei cartellini"

L'ex arbitro Ezio Morina commenta la direzione di gara di Rosario Abisso della sezione di Palermo, dopo l'arbitraggio di Juventus-Bologna.

Gara semplice da arbitrare, quella tra Juventus e Bologna. Tre gol e un solo cartellino, il giallo estratto nel finale Sosa da Rosario Abisso di Palermo. 

L’ANALISI DELL'EX ARBITRO EZIO MORINA

 "E' stata una partita semplicissima da dirigere. Basti pensare che il primo e unico cartellino sia arrivato al 90esimo. E' stata una partita che andata via lisca di suo, senza troppe difficoltà. La coppia Abisso-La Penna (al Var) merita senza dubbio la sufficienza, hanno fatto quello che avrebbero dovuto fare, e l'hanno fatto bene".

Anche sui tre gol nessun dubbio. 
"Sì, i gol sono stati rivisti dal Var, come sempre, e sono stati giustamente convalidati. A occhio nudo quello di Milik avrebbe potuto lasciare il dubbio del fuorigioco, che ovviamente non c'era. Ripeto, è stata una gara andata via liscia. E in questi casi c'è anche un po' di merito dell'arbitro, che a livello di cartellini l'ha gestita bene.  Se proprio vogliamo trovare qualcosa, nel finale il contatto tra Arnautovic e Miretti avrebbe potuto lasciare qualche dubbio. Ma se stiamo a sentire Rocchi e l'indicazione sui cosiddetti 'rigorini' giusto non assegnarlo. Ovviamente, il principio dovrebbe valere sempre". 

E' stata la giornata dell'esordio della prima donna in A, Maria Sole Ferrieri Caputi. Se l'è cavata bene, no?
"Il rigore assegnato ci stava (in Sassuolo-Salernitana, ndr). Lei è brava e ha fatto molto bene. E mi dicono che nei test atletici sia quasi a livello degli uomini. Giusto il suo debutto, ci si chiede perché non sia avvenuto prima. Donne arbitro brave ce ne sono state prima di lei. Ricordo Silvia Spinelli, per esempio, una top che per anni è stata a tenuta ad arbitrare tra interregionale e serie C proprio perché non c'era la volontà. La presidenza Trentalange porta avanti questo discorso, è stata una prima volta che comunque ha fatto storia e permetterà alle altre brave di pensare di poter arrivare in alto".