Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / L'Avversario
QUI UDINESE - Sottil: "Mi aspetto una gara tattica, dovremo limitare i punti di forza della Juventus"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 3 giugno 2023, 14:00L'Avversario
di Martino Cozzi
per Tuttojuve.com

QUI UDINESE - Sottil: "Mi aspetto una gara tattica, dovremo limitare i punti di forza della Juventus"

Alla vigilia della gara con la Juventus, l'allenatore dell'Udinese Andrea Sottil ha parlato in conferenza stampa. 

Il bilancio della stagione: "Per quanto mi riguarda è stata la mia prima stagione in Serie A, un percorso straordinario con questi ragazzi che mi hanno dato tanto e che li ringrazio dal primo all’ultimo. Una stagione con all’interno periodi diversi: la squadra è cambiata tanto nel corso del tempo, con una partenza straordinaria, tante vittorie e tanti punti conquistati, giocando con un bel calcio, valorizzando tanti ragazzi; quindi, ci siamo tolti delle belle soddisfazioni. Nella seconda parte il rendimento è sceso, anche perché abbiamo avuto numeri da vittoria del campionato all’inizio, però poi è chiaro che bisogna stare con i piedi per terra e ci sono state delle attenuanti, abbiamo perso giocatori importanti che per noi fanno la differenza, nell’economia dell’intensità degli allenamenti, delle alternative e della gestione dei giocatori. Potevamo fare meglio, qualche partita in casa si poteva e si doveva anche vincere ma è anche vero che sono arrivate vittorie importanti, come contro il Milan. Quello che mi dispiace, come ho già detto tante volte, è non aver chiuso questa stagione con tutti i giocatori a disposizione. Ritengo ottimo il campionato, ora abbiamo l’ultima partita: saremo contati ma sono sicuro che ce la metteremo tutta cercando di fare una grande prestazione, perché ce lo meritiamo, se lo merita la Società e se lo meritano i tifosi".
 

La formazione che scenderà in campo"L’undici che sceglierò è molto forzato e condizionato, non ho potuto fare molte scelte a livello strategico. Domani si aggiungono altre assenze importanti ma affronto sempre le cose a testa alta e con grande determinazione. Conosco la Società, se ci sarà da far entrare qualche giovane, come ho già fatto, appoggerà la mia scelta, per dare qualche valutazione anche per il futuro e dare la possibilità di mettersi in mostra e dimostrare che sono giocatori da Udinese". 
 

Sulla Juventus: "Ha una rosa di grandissimo livello e, senza la penalizzazione, sarebbe molto più in alto in classifica. Ha giocatori importanti su tutti i reparti. Come quando l’abbiamo affrontata all’andata, dimostra sempre solidità in difesa, chiude bene le linee di passaggio ed è pronta a colpire in contropiede. Entrambe giocheremo per il nostro obiettivo. Mi aspetto una partita tattica, bisogna fare attenzione alle loro individualità. E cercare di limitare i loro punti di forza, con il pressing e la voglia di rubare la palla. Conterà molto la giocata individuale e l’attenzione difensiva".
 

Le 200 presenze di Pereyra con l'Udinese: "Ho conosciuto prima di tutto una grande persona, come spesso accade ai grandi campioni, uomini umili ed intelligenti che lavorano con intelligenza e non smettono mai di migliorarsi. Il Tucu è tutto questo. Grandissimo calciatore al quale ho chiesto praticamente di tutto a livello tattico e si è messo sempre a disposizione per me e i suoi compagni. Pereyra è un grande campione, un valore aggiunto per noi. Capisco e comprendo i momenti del proprio percorso e della propria carriera. È naturale e fisiologico che farà le sue riflessioni per il futuro. Mi auguro che possa terminare qui la sua carriera perché è il nostro capitano, un grande uomo e un grande calciatore".