Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Non solo gli acquisti, la Juve deve risolvere anche il problema Ramsey di rientro dalla ScoziaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 26 maggio 2022, 06:45Serie A
di Simone Dinoi

Non solo gli acquisti, la Juve deve risolvere anche il problema Ramsey di rientro dalla Scozia

Gli acquisti sono evidentemente la priorità del prossimo calciomercato della Juventus che punta a rinforzarsi considerevolmente seguendo le richieste, e le caratteristiche, di Massimiliano Allegri. Pogba e Di Maria i due giocatori più discussi nei confronti fra dirigenza e tecnico, ma Madama non può permettersi di pensare solo a chi arriverà ma dovrà riflettere anche su chi saluterà i colori bianconeri. Tra questi, di rientro dal prestito semestrale in terra scozzese, c’è Aaron Ramsey.

Il flop alla Juve, la coppa coi Rangers. Ma quel rigore sbagliato…
632 minuti (13 presenze) sul rettangolo verde, 2 gol e 2 assist all’attivo, con la maglia numero 16 dei Rangers: questo quanto collezionato dal gallese da febbraio a maggio nella sua esperienza in Scozia. Un bottino magro addolcito dalla conquista della coppa nazionale ma ritrova un gusto amarissimi ripensando alla finale di Europa League deciso proprio da un errore dell’ex Arsenal dal dischetto. Una stagione dunque terminata male nonostante un avvio che sembrava poter avere presupposti differenti, anche nel capoluogo piemontese. “Davanti alla difesa credo abbia un ottimo futuro. Quando la condizione lo sosterrà di più sbaglierà di meno, perché avrà più geometrie nella testa. È un giocatore su cui io conto molto”, così Max Allegri dopo l’amichevole di metà agosto contro l’Atalanta. Poi l’esperimento non riuscito alla prima giornata contro l’Udinese e soli 112 minuti a tinte bianconere fra infortuni e scelte dell’allenatore.

Ultimo anno di contratto: la rescissione l’ipotesi più accreditata.
Ramsey è così pronto a fare rientro a Torino in virtù di un diritto di riscatto che i Rangers non hanno alcuna intenzione di esercitare. “Grazie per avermi fatto sentire il benvenuto, - ha salutato così il gallese sui social, - sono stati mesi incredibili e sono orgoglioso di essere una piccola parte di questo club ricco di storia. Voglio ringraziarvi per il sostegno travolgente tra alti e bassi”. Ad attendere Ramsey alla Juventus c’è un ultimo anno di contratto da più di 7 milioni di euro ma la certezza che per lui spazio in bianconero non ce ne sarà più. Ai limiti dell’impossibile una cessione, considerato l’ingaggio elevato del classe 1990, molto più probabile che le parti si accordino con una rescissione del legame con buonuscita. Per una storia che, tre anni fa, si pensava potesse avere tutt’altri risvolti.