Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
TMW - Giammarva sul caso Juve: “Le intercettazioni sono una cosa, i fatti un’altra”TUTTOmercatoWEB.com
domenica 4 dicembre 2022, 00:22Serie A
di Alessio Alaimo
tmw

Giammarva sul caso Juve: “Le intercettazioni sono una cosa, i fatti un’altra”

“Il caso Juve? Le intercettazioni sono una cosa, i fatti e i contratti un’altra perché durante una conversazione telefonica si possono dire determinate cose per motivi diversi”. Lo ha detto a Tuttomercatoweb intervistato per la rubrica “A tu per tu” il commercialista esperto in società di calcio e bilanci, Giovanni Giammarva, ex presidente dell’US Città di Palermo di Zamparini. “Porto un esempio: quando Zamparini - ha continuato Giammarva - mi ha detto che voleva fare rientrare il marchio nella società del Palermo e aveva già parlato con gli avvocati, io non ho voluto perché non mi sembrava corretto nei confronti della Procura che indagava. Per convincere Zamparini a non farlo gli ho detto che non era giusto eseguire questa operazione perché il credito che avevamo nei confronti del marchio si sarebbe trasformato in immobilizzazione cambiando l’indice di bilancio per l’iscrizione al campionato. Ho usato questa scusa per convincerlo a farmi dire di sì. Ebbene, questo è stato interpretato come una mia complicità in tutta l’operazione quando invece era un modo per non creare problemi.
Dunque bisognerebbe verificare nel caso della Juve relativo agli stipendi se stiamo parlando di uno slittamento di retribuzione o magari un bonus e quindi - ha concluso - una cosa di natura diversa”.