Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Qatar 2022
Il Portogallo si diverte anche senza Cristiano Ronaldo: al 45' è avanti 2-0 contro la SvizzeraTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Imago/Image Sport
martedì 6 dicembre 2022, 20:51Qatar 2022
di Pietro Lazzerini

Il Portogallo si diverte anche senza Cristiano Ronaldo: al 45' è avanti 2-0 contro la Svizzera

Il Portogallo con Cristiano Ronaldo in panchina per scelta tecnica, strapazza la Svizzera terminando avanti il primo tempo dell'ottavo di finale del Mondiale in Qatar per 2-0. In rete proprio il sostituto di CR7 Gonçalo Ramos e il capitano Pepe.

Ci sono voluti poco più di 15 minuti al Portogallo per prendere le misure alla Svizzera. Un quarto d'ora dove le due squadre si sono affrontate senza premere sull'acceleratore e senza, di fatto, creare occasioni da gol. Al 17' per i lusitani riescono a passare: Joao Felix prende palla centralmente e prima di entrare in area, scucchiaia la sfera verso Gonçalo Ramos che controlla benissimo di destro e poi esplode il sinistro sotto l'incrocio non lasciando scampo a Sommer comunque posizionato sul proprio palo. Il Portogallo sale di tono e controlla meglio il gioco, iniziando anche a divertirsi con passaggi rapidi e verticali. Otavio e lo stesso Ramos ci riprovano da buona posizione sparando però centralmente. Al 30' l'unico squillo elvetico con Shaqiri che su punizione, conquistata al limite da un ottimo Embolo, costringe Diogo Costa a parare in angolo. Ma è il Portogallo ad avere in pugno la partita e dopo una zuccata all'indietro di Schar che rischia l'autogol, l'angolo seguente permette a Bruno Fernandes di crossare perfettamente al centro dove il veterano Pepe colpisce di testa e segna il 2-0. Il risultato potrebbe essere più ampio se Ramos non si fosse mangiato il pallone del 3-0 a tu per tu con Sommer.