Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie B
TMW RADIO - Scanziani sulla Sampdoria: "Pirlo? È l'ultimo dei problemi"TUTTO mercato WEB
martedì 3 ottobre 2023, 07:50Serie B
di Tommaso Bonan

TMW RADIO - Scanziani sulla Sampdoria: "Pirlo? È l'ultimo dei problemi"

tmwradio
Piazza Affari con Cristiano Cesarini e Alessandro Sticozzi Ospiti: Alessandro Scanziani
00:00
/
00:00
Alessandro Scanziani, allenatore ed ex calciatore, è intervenuto durante il programma “Piazza Affari”, su TMW Radio, per commentare vari temi: "Che idea mi sono fatto sulla situazione della Sampdoria? È chiaro che l’alternativa era la quarta serie. La squadra, però, sta avendo tantissime difficoltà. Direi di cercare di fare in modo di restare in B e nel frattempo di studiare una situazione che ci permetterà il prossimo anno, con i giusti acquisti, di andare in Serie A. Io sono molto attaccato alla piazza e vorrei sempre vederla in A”.

Quali sono i problemi della Sampdoria? Su Pirlo?
“Io credo che Pirlo sia stato un grandissimo calciatore e che abbia in mente come sistemare la squadra. Con quello che ha dimostrato la sua carriera direi che ha la testa per risolvere questa squadra. È, insomma, l’ultimo problema di questa Sampdoria”.


Avere tanti giovani è un fattore positivo?
“Io mi ricordo quando con il Como sono andato in Serie A eravamo in tre ad essere molto giovani. Con noi c’erano giocatori di grande spessore sia per età che per caratteristiche. Nella Sampdoria ci sono tanti ragazzi giovani. Oltre a questi, poi, i calciatori d’esperienza sono più di Serie C che di Serie B”.

Sulla contestazione?
“È strano perché i tifosi in genere sono per aiutare la propria squadra. Sono degli tifosi positivi che guardano sempre il lato positivo. Dopo 5-6 partite che si perdono in casa è normale che venga un po’ di rabbia. L’importante è che si metta impegno”.