Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / I fatti del giorno
Supercoppa italiana, risolto l'intrigo: manca solo l'ufficialità per le dateTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 9 dicembre 2023, 00:38I fatti del giorno
di Ivan Cardia

Supercoppa italiana, risolto l'intrigo: manca solo l'ufficialità per le date

L'intrigo Supercoppa italiana viaggia verso la risoluzione. Da principio programmata in Arabia Saudita a inizio 2024, la competizione è slittata su richiesta delle autorità saudita, ma a oggi non sono ancora state ufficializzate le nuove date. O meglio: la Lega Serie A ha da tempo individuato e comunicato, modificando ad hoc il calendario del campionato, la finestra temporale in cui si dovrebbero giocare le quattro partite - con semifinali il 21 e 22 gennaio, finale il 25 - ma non ne ha ancora potuto dare comunicazione. A poco più di un mese da quello che dovrebbe essere lo start delle ostilità, la vicenda sembra in realtà prossima a una risposta definitiva.

Chi partecipa alla Supercoppa. Da quest'anno il trofeo si assegnerà al termine di una final four. A essere coinvolte saranno, come da tradizione, la squadra campione d'Italia e l'ultima vincitrice della Coppa Italia: Napoli e Inter. A esse si aggiungono la seconda classificata nell'ultimo campionato e la finalista di Coppa Italia: Lazio e Fiorentina.

Perché si gioca in Arabia Saudita. A marzo, la Lega Serie A e le autorità arabe hanno stretto un nuovo accordo, dal quale è derivato anche il cambio di format, volto a garantire al crescente movimento saudita più partite e più spettacolo. In estrema sintesi, il contratto prevede la disputa in Arabia Saudita di quattro competizioni nei prossimi sei anni - dal 2024 al 2029 - mentre per quanto riguarda le altre due edizioni via Rosellini ha libertà di scelta, anche accordandosi con altri soggetti. Secondo autorevoli indiscrezioni, nelle casse dei club di Serie A arriveranno circa 23 milioni di euro a stagione.


Slittamento e cambio di luogo. Come si diceva, da programmi originali la Supercoppa italiana si sarebbe dovuta disputare a inizio gennaio. A ottobre, lo slittamento, legato alle richieste arrivate dall'Arabia Saudita, dove si sono "accorti" che la competizione sarebbe andata in scena quasi in contemporanea con la Supercoppa spagnola, che si disputerà anch'essa con final four e metterà di fronte Real Madrid, Barcellona, Osasuna e Atlético Madrid. Non è stata il primo né l'ultimo cambio di rotta saudita: incassato l'ok alle nuove date - a fine gennaio appunto - la seconda novità è stata il cambio di location, dalla capitale Riad a Gedda. E anche su questo aspetto è arrivato l'ok dalla Lega Serie A. Sono seguite lunghe interlocuzioni nelle scorse settimane, durante le quali in via Rosellini c'è chi ha sospettato che l'obiettivo delle autorità saudite fosse quello di evitare un'edizione con meno appeal del previsto, complice la contestuale assenza di Juventus e Milan.

Adesso si parte. In giornata, il Corriere della Sera ha ipotizzato nuovi slittamenti e lungaggini, legate alla proposta saudita di spostare ancora la competizione, questa volta a febbraio, con un secco no dei club coinvolti. Uno scambio di richieste e rifiuti che però, secondo quanto raccolto da TMW, risalirebbe a più di un mese fa. A oggi, difatti, tutti gli inghippi sembrano risolti, a livello sia temporale che di location: martedì è in programma l'arrivo in Arabia Saudita della delegazione di Lega Serie A, guidata dall'head of competitions Andrea Butti, insieme a quelle dei quattro club coinvolti, per il sopralluogo in loco. Le società hanno già iniziato a programmare voli e prenotare alberghi: al rientro - entro il prossimo weekend - delle delegazioni sarà possibile ufficializzare il tutto. Realisticamente, avverrà entro o in occasione dell'assemblea del prossimo 18 dicembre.

Quando si giocherà la Supercoppa italiana: semifinali 21 e 22 gennaio, finale 25 gennaio.