Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / I fatti del giorno
Rugani al 95' regala vittoria e punto n°1002 in A ad Allegri. Ma 2 infortuni preoccupanoTUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi
lunedì 26 febbraio 2024, 00:33I fatti del giorno
di Michele Pavese

Rugani al 95' regala vittoria e punto n°1002 in A ad Allegri. Ma 2 infortuni preoccupano

Due punti in quattro partite e il rischio concreto di rimandare ancora per una settimana l'appuntamento con i tre punti. Invece, la zampata di Daniele Rugani consegna alla Juventus tre punti importantissimi per chiudere (forse) il periodo negativo e rilanciarsi in seconda posizione, tenendo alle spalle il Milan.

Il Frosinone, dopo un buon primo tempo, in cui ha risposto colpo su colpo a uno scatenato Vlahovic, cala nella ripresa e cade al 95', quasi all'ultima azione. L'attaccante serbo firma una fantastica doppietta e si conferma come uno dei centravanti più in forma nel 2024 e quello ad aver segnato di più nei cinque maggiori campionati: 9 gol in 7 partite.


Una prestazione da 8 in pagella, abbellita anche dall'assist per Rugani, mentre la nota più negativa del lunch-match è sicuramente Federico Chiesa, ancora lontano parente del giocatore ammirato fino al terribile infortunio.

A proposito di infortuni, la Juventus rischia di perdere McKennie (autore di due assist) e Rabiot per le prossime, delicate sfide in chiave Champions contro Napoli e Atalanta. Obiettivo che, come ha ribadito anche Allegri, è quello da raggiungere per programmare serenamente la prossima stagione. Il tecnico livornese supera quota 1000 punti in Serie A - è il primo allenatore a riuscirci in assoluto - e giura amore alla Juve: "Ormai sento di avere un legame affettivo con questa squadra, sono qui da dieci anni".