Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Juventus, il mini-campionato di Allegri: "Abbiamo 10 punti sulla quinta e 11 partite"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 3 marzo 2024, 23:53Serie A
di Dimitri Conti

Juventus, il mini-campionato di Allegri: "Abbiamo 10 punti sulla quinta e 11 partite"

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla così a Sky Sport dopo la partita persa dalla sua squadra sul campo del Napoli: "La sconfitta ci fa molto arrabbiare perché la squadra aeva fatto una buona prestazione. Sono contento dei ragazzi. Tutti, da Iling a Miretti fino ad Alcaraz e Alex Sandro. Direi che è stata una partita divertente in quanto a occasioni, abbiamo concesso loro il possesso ma abbiamo avuto occasioni nitide. Alcune volte ci voleva meno fretta e fare magari un passaggio in più. Credo però che le mie squadre non abbiano mai avuto tante occasioni contro il Napoli. Ora abbiamo 10 punti di vantaggio sulla quinta, sono 11 partite, un mini-campionato in cui partiamo così. Bisogna essere bravi e sereni".

A centrocampo abbiamo visto più rapidità del solito, oggi.
"Sono giocatori diversi, hanno meno esperienza ma al contempo hanno la tecnica. Però ripeto, a volte ci voleva meno fretta".

Come si spiega la folta presenza di giocatori del Napoli sulla respinta di Szczesny su Osimhen sul rigore?
"Bravi loro, sono partiti come nel terzo tempo a basket e ci sono saltati addosso. Poi dico sempre che purtroppo il calcio l'ha inventato il diavolo... Rigore battuto male, poi Rugani ha una palla a un metro e la tira alta".


E sul primo gol?
"Bremer ha colpito all'indietro, il tiro di Kvara era innocuo ma con la deviazione di Cambiaso la palla è finito dentro".

Come giudicare la prestazione di Vlahovic?
"Ha avuto occasioni ma non è uscito dalla partita. Gli serve. Sono contento di tutti, la sconfitta non ci stava per la prestazione in campo".

Le parole di Branchini sul suo futuro hanno scatenato discussioni.
"È il gioco delle tre carte! Invitatelo in studio e magari vi spiega meglio. Ho stima di Giovanni, lo conosco da una vita, ma il tema Allegri va messo da parte perché abbiamo una semifinale da giocare (in Coppa Italia, ndr) e la Champions da raggiungere, con tanti scontri diretti".